Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Settimana Santa, il vescovo Aiello: "Da Gesù arriva la speranza ma sarà una Pasqua colma d'angoscia"

In occasione della Settimana Santa il vescovo di Avellino, Arturo Aiello, a Parco Palatucci, ha voluto lanciare un messaggio di speranza alla comunità di Avellino; ma anche un monito per il futuro

 

In occasione della Settimana Santa il vescovo di Avellino, Arturo Aiello, a Parco Palatucci, ha voluto lanciare un messaggio di speranza alla comunità di Avellino; ma anche un monito per il futuro: 

“Non è solo una Pasqua in rosso ma è anche colma di angoscia. Da Gesù arriva la speranza, ma questo non ci offre sconti dal fare - ognuno di noi - il nostro compito affinché l’umanità regga questa vera e propria guerra mondiale che per la prima volta ha colpito tutti a qualsiasi latitudine e longitudine".

La povertà che è linfa vitale per la criminalità 

Il vescovo, poi, invia un messaggio a tutti coloro che, trovandosi in difficoltà economica a causa del Covid, hanno scelto di rivolgersi alle attività criminali: “E’ sempre da preferire la strada più difficile rispetto a quella facile che però nasconde insidie. Alla politica, poi, chiedo di guardare avanti. Cerchiamo di prevenire ciò che potrebbe accadere tra dieci anni e farci trovare pronti. E’ più difficile passeggiare sui detriti che correre sotto le bombe” sottolinea il Vescovo citando la scrittrice Margaret Mazzantini. “I problemi non sono solo di natura sanitaria ed economica, ma anche sociale e psichica".

Potrebbe Interessarti

Torna su
AvellinoToday è in caricamento