Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Riapertura delle scuole in Irpinia, Giaquinto: "Ripresa nel modo più sereno possibile"

Summit in Provincia tra il consigliere provinciale delegato all'Edilizia Scolastica e i dirigenti delle scuole secondarie di secondo grado sull'organizzazione del prossimo anno didattico

 

Si sta svolgendoin questi minuti, in Provincia, l'incontro tra il consigliere provinciale delegato all'edilizia scolastica, Girolamo Giaquinto, e i dirigenti degli istituti scolastici secondari di secondo grado. 

L’incontro è stato promosso per fare il punto sull’organizzazione degli spazi, in relazione alle nuove misure stabilite dal Ministero dell’Istruzione, in vista del prossimo anno scolastico. 

Giaquinto: "Tutto si giocherà sulla distribuzione degli spazi"

Il consigliere delegato all'edilizia scolastica, Girolamo Giaquinto, ritiene che: "La soluzione sarà frutto dell'analisi del testo normativo e del parere dei dirigenti scolastici in termini di riapertura. Tutto si giocherà sulla distribuzione degli spazi".

Dalle parole di Giaquinto traspare un moderato ottimismo, dato anche dall'esempio del Mancini: "Già in quel momento utilizzando altri spazi, siamo riusciti a sopperire alle difficoltà. Ora, puntiamo a una riapertura delle attività didattiche nel modo più sereno possibile".

Caterini: "Possibili anche lezioni all'esterno"

Nell'ottica di riadattamento degli spazi scolastici, secondo Pietro Caterini, dirigente scolastico dell'Istituto Agrario De Sanctis, vi è anche la possibilità di fare delle lezioni all'esterno: "La nostra struttura dispone di aule abbastanza grandi e tanti ettari a disposizione, ovviamente preferiamo che gli alunni continuino a frequentare le lezioni in aula. Tuttavia, in un'aula di 40 m2, possono esserci circa 15-16 alunni, per questo dobbiamo trovare delle soluzioni che ci consentano di adottare un modo alternativo di fare didattica".

"Dobbiamo orientarci per quanto riguarda la riapertura delle scuole - afferma Caterini - Il MIUR ha dato delle indicazioni, ora sta a noi riuscire a cogliere queste linee guida".

Potrebbe Interessarti

Torna su
AvellinoToday è in caricamento