Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Verso l'assemblea dell'Unpli Campania: "Tutti insieme per tessere la trama del nuovo turismo"

Le parole del presidente regionale Lucido alla vigilia del vertice regionale in programma domani al Polo Giovani di Via Morelli e Silvati: "Voglio augurarmi che i comuni dell'Irpinia sappiano cogliere quest'opportunità, perché è un momento molto importante"

Presso il Circolo della Stampa, si è tenuta la presentazione dell'assemblea regionale dell'Unpli Campania, prevista per sabato 14 maggio al Polo Giovani di Via Morelli e Silvati.

Per l'occasione, saranno presenti diverse centinaia di Presidenti delle Pro Loco della Campania, Amministratori Comunali, rappresentanti dell'associazionismo giovanile ed imprenditoriale, Giovani Volontari del Servizio Civile Universale, consiglieri regionali, parlamentari, nonché l'Assessore Regionale al Turismo, Prof. Felice Casucci, e il rettore dell'Università "Giustino Fortunato", Prof. Giuseppe Acocella.

Sarà una giornata di riflessione e di rilancio della cultura del turismo, con le Pro Loco protagoniste del sistema rete più grande della Regione Campania.

Verso l'assemblea dell'Unpli Campania: "Tutti insieme per tessere la trama del nuovo turismo"

Lucido: "È necessario offrire una proposta territoriale che tenga conto del particolare, del borgo, del proprio paese"

"Abbiamo voluto individuare nella città di Avellino il momento di riflessione delle Pro Loco della Campania per ridare alla nostra città e al capoluogo della nostra provincia il ruolo che le compete e che, negli ultimi tempi, sembra un po' calato di tono" afferma Tony Lucido, presidente dell'Unpli Campania. "Attraverso quest'assemblea, tutti insieme intendiamo tessere la trama del nuovo turismo per concorrere nella promozione territoriale e individuare quali sono i passaggi, i meccanismi e le attività da intraprendere, tenendo conto che, in questo periodo di ripresa dopo l'emergenza Covid e di grande smarrimento, diventa molto importante l'ancoraggio a valori e a storie del passato, costruendo, come asseriva qualcuno che non c'è più, le ragioni della speranza".

"Voglio augurarmi che i comuni dell'Irpinia sappiano cogliere quest'opportunità, perché è un momento molto importante. Il PNRR, da un lato, e il piano turistico regionale complessivo, dall'altro, impongono che si faccia rete e che non prevalgano più individualismi piccoli e improduttivi. È necessario offrire una proposta territoriale che tenga conto del particolare, del borgo, del proprio paese, ripercorrendo la faziosità di desanctisiana memoria, ma con una visione complessiva della risoluzione dei problemi. I comuni devono fare un passo in avanti nel progettare il futuro, ma con un atto di umiltà nel riuscire a guardare non per se stessi, ma per il territorio complessivo".

Si parla di

Video popolari

AvellinoToday è in caricamento