rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022

I precari della scuola scendono in piazza: "Il concorso straordinario non si può fare"

Nella giornata di oggi i docenti precari sono scesi in piazza in tutta Italia

Nella giornata di oggi i docenti precari sono scesi in piazza in tutta Italia. Anche nel capoluogo irpino, dinanzi a Palazzo di Governo, i precari hanno manifestato per chiedere di stoppare il concorso straordinario del 22 ottobre. Quest'ultimo si svolgerà in una situazione sanitaria d’emergenza e che, a quanto sostenuto dai sindacati, non produrrà assunzioni immediate ma sottoporrà il personale didattico al rischio contagio ed escluderà tutti quei precari costretti alla quarantena. Tema caldo anche quello delle assunzioni (solo un terzo di quelle previste) e le supplenze coi ritardi e gli errori nelle graduatorie.

Le proposte

Da qui le proposte che verranno lanciate durante i sit-in:

1) prova orale e valutazione di titoli per i docenti con tre anni di servizio;

2) continuità didattica agli alunni con disabilità con prova orale per i docenti specializzati;

3) avvio dei percorsi abilitanti a regime, in particolare per i docenti con tre anni di servizio.

Video popolari

I precari della scuola scendono in piazza: "Il concorso straordinario non si può fare"

AvellinoToday è in caricamento