rotate-mobile

Festa avvisa la "Tribù dei Rosicao": "Nessun rimpasto"

Le parole del primo cittadino

Dopo le dimmissioni dell'assessore Di Falco, che ha ricevuto un incarico a Bruxelles, qualcuno ha paventato la possibilità che anche altri componenti (esterni) della Giunta Festa possano lasciare. Tra tutti, gli assessori Festa e Buondonno, ma il sindaco smentisce senza mezzi termini il "rimpasto". "Queste questioni - dice il primo cittadino - appartengono alla vecchia politica. La Di Falco è stata chiamata ad un impegno più importante e quindi abbiamo convenuto che non fosse più opportuno  continuare questa collaborazione. Con Buondonno andiamo avanti senza problemi. Con i sei interni si va avanti senza problemi. Per Enzo Cuzzola sappiamo che c'è qualche acciacco, ma gli siamo vicini. Fino ad ora ha dato un grande contributo e continuerà a farlo".

"Baffi non è persona utile per la città"

A venir meno all'impegno preso anche alcuni consulenti, come Venezia e Baffi. Il sindaco, però, se per il primo ha avuto parole comprensive non ne ha prodotte di simili per il secondo: Tuttavia non vuole sentir parlare di gente che "abbandona la nave". "La tribù dei Rosicao dice questo - dice sorridendo - Noi andiamo avanti. Con Venezia ho un grandissimo rapporto e una grande stima. Lui non era più disponibile, ho cercato di fargli cambiare idea, ma dopo il Covid ha deciso di non lavorare più. Rispetto a Baffi ( si sarebbe dovuto occupare del rilancio culturale della Città, ndr) non me lo fate commentare. Sono una persona per bene e ho aspettato che finisse da solo perché non la ritenevo la persona utile per questa città.  Con Amatucci e Basile andiamo avanti e presto, forse dopo ferragosto, pubblicheremo un bando. Ricordiamo che quì si parla di persone che danno il loro contributo gratuitamente".

Sullo stesso argomento

Video popolari

Festa avvisa la "Tribù dei Rosicao": "Nessun rimpasto"

AvellinoToday è in caricamento