Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Polizia Stradale di Avellino, il nuovo dirigente Alfredo Petriccione si presenta

Il nuovo dirigente della Polizia Stradale di Avellino ha rivolto questa mattina il proprio saluto di benvenuto alla comunità irpina

 

Nella giornata di oggi, presso la sala Manganelli della Questura di Via Palatucci, il Dr. Alfredo Petriccione, nuovo dirigente della Sezione Polizia Stradale di Avellino, ha rivolto il proprio benvenuto alla comunità Irpina. 

Nuovo vice questore aggiunto della Polizia Stradale, Petriccione, 36 anni, succede a Giuseppe Alfano, recentemente trasferito alla sede di Caserta. Ha lavorato prima a Torino, alla stazione di Piemonte-Valle D'Aosta, per poi trasferirsi al Goa di Napoli. 

Petriccione: "In Irpinia sinistrosità modesta, ma la nostra attività di prevenzione va avanti"

Il nuovo dirigente si presenta, illustrando il suo nuovo ruolo, rapportato a una realtà che va costantemente monitorata: "Sappiamo che questa provincia è relativamente tranquilla, anche se ha una situazione un po' più delicata per quanto riguarda la viabilità stradale. Il bilancio della stagione estiva è positivo, sul territorio avellinese la sinistrosità si è rivelata modesta, sicuramente non preoccupante, pur avendo registrato qualche episodio. La nostra attività di prevenzione andrà avanti".

Per la stagione invernale: "Ci saranno sicuramente alcune criticità, legate a probabili precipitazioni nevose. Saremo impegnati con pattuglie autostradali sull'A16, sul casello di Avellino Ovest. In quel tratto vi sono ancora vicende tormentate, tuttavia si è aperta la seconda corsia di marcia per tutto il tratto autostradale e questo ci permette di offrire all'utenza un servizio più efficace. Abbiamo predisposto già dei box con degli autovelox all'interno, grazie ai quali poter prevenire e reprimere fenomeni di velocità media elevata".

Per quanto concerne, invece, la viabilità ordinaria: "Il raccordo autostradale Avellino-Salerno è di fondamentale importanza, soprattutto per il passaggio di mezzi pesanti e per la perdita di carico sull'asfalto che crea disagi a tanti automobilisti. Anche l'Ofantina rappresenta un altro punto critico, su cui stiamo continuando a vigilare, in attesa che vengano ultimati i lavori per la fine dell'anno. Stiamo cercando soluzioni che consentano una viabilità più agevole".

 "Il presupposto della legalità passa per il codice della strada"

Il telefono alla guida e, in particolare, l'utilizzo dei social sono attività distraenti: "Non prestiamo attenzione alla strada, per questo dobbiamo essere fortemente severi nei confronti dei trasgressori. Allo stesso modo, c'è poco rispetto sull'utilizzo delle cinture, dei caschi e dei seggiolini di sicurezza per i bambini: ci è capitato di assistere anche a incidenti che hanno visto coinvolti neonati".

E poi, la guida sotto effetti di sostanze stupefacenti: "Nel nord e nel centro Italia sono stati registrati gravi incidenti causati da tali sostanze è un problema che sussiste tuttora e che, anche qui, ci vede impegnati in maniera massiva".

Il presupposto della legalità, secondo Petriccione: "Passa per il rispetto del codice della strada. Dobbiamo istruire tutti i guidatori: la macchina è uno strumento che fa parte della nostra vita quotidiana ma che, talvolta, può provocare anche gravi danni".

Potrebbe Interessarti

Torna su
AvellinoToday è in caricamento