Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Nessuno tocchi l’Irpinia”: ecco il video della manifestazione contro il biodigestore a Chianche

Uniti per una grande prova di democrazia e partecipazione civile  perché  “Nessuno tocchi l’Irpinia”!”.

 

Nella giornata di oggi, ha avuto luogo la marcia del Comitato “Nessuno tocchi l’Irpinia” contro la realizzazione dell’impianto di trattamento dei rifiuti nel comune di Chianche e la localizzazione dei biodigestori nei territori di pregio agricolo e naturalistico della nostra provincia e perché siano programmati in aree industriali idonee, attrezzate e ben collegate.  

Una mobilitazione, quindi, nata per supportare una diversa idea dell’uso del nostro territorio e un modello di sviluppo sostenibile, per contribuire a definire un ciclo provinciale integrato dei rifiuti equilibrato e funzionale, non imposto, ma costruito insieme alle popolazioni e alle istituzioni locali.

All’importante evento sono invitati a partecipare, per sostenere pubblicamente questa battaglia di civiltà, il Presidente della Provincia di Avellino, Avv. Domenico Biancardi, il Sindaco di Avellino  Gianluca Festa, anche nella sua veste  di Presidente dell’Assemblea dei Sindaci dell’ATO Rifiuti Avellino,  i   Sindaci e gli amministratori comunali della provincia di Avellino,  i Presidenti delle Comunità Montane, i Presidenti dei G.A,L, i Dirigenti provinciali e regionali delle Associazioni di categoria,  delle organizzazioni sindacali e delle forze sociali, dei Consorzi di tutela dei vini delle province campane, delle associazioni dei viticoltori irpini, gli operatori e le associazioni della filiera vitivinicola ed enoturistica,  le Pro Loco della Campania, associazioni e movimenti ambientalisti, che hanno sottoscritto o che sottoscriveranno il nostro manifesto/appello e che sosterranno  pubblicamente   questa battaglia di civiltà.  

Potrebbe Interessarti

Torna su
AvellinoToday è in caricamento