Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Movida ad Avellino, Festa: "Ho raccontato al prefetto cosa è davvero accaduto"

Il sindaco precisa: "Ho agito per placare gli animi, i rapporti istituzionali con la città di Salerno non si sono deteriorati"

 

Al termine delle celebrazioni per il 74esimo anniversario della nascita della Repubblica Italiana, il sindaco di Avellino Gianluca Festa è ritornato sugli episodi che lo hanno visto coinvolto nella movida di Via De Conciliis, nella notte tra sabato e domenica.

"È il minimo che il prefetto sappia cosa sia successo"

Solo un richiamo da parte di Paola Spena: "Il prefetto mi ha chiesto cosa è accaduto, è il minimo che un rappresentante dello Stato sappia la realtà dei fatti. In quel momento, ho scelto di intervenire per calmare gli animi e, grazie all'intervento delle forze dell'ordine, la situazione è rientrata".

Festa continua a dichiararsi in buona fede e che, al di là dei cori contro Salerno, il rapporto istituzionale tra le due città non si sia deteriorato: "I video non rappresentavano oggettivamente l'accaduto, ovviamente chi li ha visti ha commentato i fatti in un altro modo. Io credo che da un punto di vista istituzionale, non si sia incrinato nulla e con lo stesso sindaco Napoli non c'è nessun problema".

Riguardo alle polemiche della minoranza: "Sicuramente, in questi ultimi giorni, ci sono state molte strumentalizzazioni sulla vicenda in sé. Il mio popolo ha avuto un'immagine di me che non è la mia. Ho invitato i ragazzi alla calma: chi guarda i video ha questa realtà davanti agli occhi".

Potrebbe Interessarti

Torna su
AvellinoToday è in caricamento