Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Evento straordinario per il mercato ad Avellino, Festa: "Al tavolo tecnico per valutare le soluzioni"

Il sindaco ribadisce la volontà di utilizzare Campo Genova non solo per le attività mercatali, ma anche in vista di un evento straordinario che potrebbe coinvolgere tutti gli operatori in regola con il pagamento dei tributi

 

Un evento straordinario a Ferragosto per riproporre il mercato ad Avellino. Se ne parlerà, domani pomeriggio, al tavolo tecnico convocato in Comune e che vedrà il sindaco, impegnato con gli operatori e le associazioni di categoria, a trovare una soluzione che possa essere riproposta anche come sede provvisoria, in vista della sentenza definitiva del Tar di Salerno prevista per il prossimo ottobre.

"Approccio positivo, ma ribadiamo Campo Genova come soluzione"

Il primo cittadino si ritiene soddisfatto dell'incontro odierno, ma chiarisce alcuni aspetti: "Devo registrare un clima e un approccio molto positivi. Abbiamo raccolto l'invito del Prefetto, molto disponibile rispetto a tali questoni. Abbiamo, di fatto, convocato un tavolo organizzativo, per provare anche a trovare qualche soluzione. Io ho ribadito che la nostra soluzione è Campo Genova, auspichiamo di ricevere i dati entro il 15 agosto ma, nel frattempo, non ci sottraiamo al confronto di domani pomeriggio, alle 17, per verificare se c'è in maniera occasionale un luogo dove poter ospitare un evento straordinario, di grande festa, in cui far tenere il mercato".

Campo Genova potrebbe essere, appunto, la sede ideale per l'evento, secondo Festa: "Vediamo se ce ne sono altre. Il tavolo tecnico serve per individuare le aree potenzialmente utilizzabili, previa acquisizione del parere dell'Asl e degli organi competenti, parere che già abbiamo per Campo Genova. Immaginare di trovare un'area di 15.000-20.000 metri quadrati in città non è certamente facile, ma aspettiamo con fiducia e con massima collaborazione".

Il primo cittadino spiega che il prefetto ha voluto fortemente l'organizzazione di quest'evento, immaginando qualsiasi sede: "Abbiamo recepito con grande piacere questa sua richiesta. La sede deve essere valutata dagli uffici, dall'ampiezza dell'area e dal numero di operatori che hanno effettuato la richiesta di rateizzazione. Sembra che, da parte loro, ci sia la volontà a restare tutti insieme. Sono aspetti che vanno trattati al tavolo".

L'idea di Corso Vittorio Emanuele, sottolinea Festa: "È un po' complicata come soluzione, non organizzare eventi è stata una decisione sofferta, ma l'abbiamo fatta con convinzione perché, quando vi è un potenziale rischio, è necessario evitare qualsiasi possibilità di timore".

"Al Comune spetta 1 milione di euro dagli operatori morosi"

Per lo svolgimento dell'evento, tuttavia, c'è bisogno della richiesta di rateizzazione dei tributi, 1 milione di euro che gli operatori devono pagare per il bene della comunità. "Io su questo aspetto non faccio passi indietro - precisa in maniera irremovibile il sindaco di Avellino - Siamo, comunque, fiduciosi che tutto vada per il verso giusto e aspettiamo, nel frattempo, che il Tar ci dia il via per Campo Genova".

Dal punto di vista della rateizzazione, infine: "Fino a qualche mese fa, vi erano circa 100 operatori in regola. Abbiamo pensato anche di non far pagare gli operatori per l'evento straordinario, ma è altrettanto evidente che se la richiesta di rateizzazione e la sottoscrizione non vi sono, gli operatori morosi non possono partecipare a quell'evento".

Potrebbe Interessarti

Torna su
AvellinoToday è in caricamento