rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021

'La legge del terremoto' di Alessandro Preziosi: "Una terra che trema e sussulta riporta al momento del parto"

Il regista e attore di origini irpine ha presentato, presso il Cinema Teatro Partenio, il documentario realizzato a 41 anni di distanza dal tragico sisma del 23 novembre 1980

Si è tenuta questa sera, presso il Cinema Teatro Partenio, la proiezione del documentario realizzato da Alessandro Preziosi, con la collaborazione di ImmaginAzione Circolo di cultura cinematografica, dal titolo "La legge del terremoto". L'iniziativa si è svolta a 41 anni di distanza dal tragico sisma che colpì l'Irpinia il 23 novembre 1980.

"In Italia non c'è un momento in cui potresti permetterti di non pensare a un terremoto"

Queste le dichiarazioni dell'attore di origini irpine: "Ogni terremoto è diverso eppure, assurdamente, uguale. In Italia non c'è un momento in cui potresti permetterti di non pensare ad un terremoto. Perché sarebbe come non curarsi a sufficienza degli imprevisti, e l'imprevisto è l'improvviso che palesa le nostre debolezze, rimaste senza nessuna difesa. Pochi secondi, e una terra che trema e sussulta riporta al momento del parto, quando uscendo dal ventre di una madre si subisce del primo respiro nel mondo, ora sconosciuto. Da quel momento, e dopo lunghi nove mesi, tutto diventa nuovo. Perché, in realtà, venire al mondo non è nascere, ma risorgere a cosa nuova. L'Italia questo lo sa bene, e da secoli aspetta con una memoria latente ma pronta a riaffiorare, la legge esistenziale più nota ai suoi figli. È una legge nota a uomini illustri e meno illustri, e una legge che ferisce persone e opere d’arte. È una legge che si impone. È la legge del terremoto".

Sullo stesso argomento

Video popolari

'La legge del terremoto' di Alessandro Preziosi: "Una terra che trema e sussulta riporta al momento del parto"

AvellinoToday è in caricamento