rotate-mobile
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Give Back", presentato al Circolo della Stampa il Progetto Erasmus+

Oltre agli organizzatori dell’iniziativa, sono intervenuti amministratori locali, esponenti del mondo dell’associazionismo e dell’università

Nella giornata di oggi, presso il Circolo della Stampa di Avellino, ha avuto luogo la conferenza di presentazione del progetto GIVE BACK, cofinanziato dal Programma Erasmus+, di cui sono capofila l’Associazione culturale “La Ripa” e il Centro Studi “Fiorentino Sullo” di Castelvetere sul Calore (AV). Oltre agli organizzatori dell’iniziativa, sono intervenuti amministratori locali, esponenti del mondo dell’associazionismo e dell’università.

GIVE BACK è un progetto di dialogo tra giovani e decisori politici, che si propone di incrementare la partecipazione dei giovani alla vita democratica nelle Aree Interne. Questi territori sono caratterizzati da un elevato rischio di esclusione sociale delle nuove generazioni, da un forte tasso di spopolamento, da una scarsa fiducia nelle istituzioni e da una bassa consapevolezza sulle opportunità europee. Tuttavia, durante la pandemia si sono riscoperti i vantaggi della vita nei borghi e si è reso necessario riflettere sulle politiche da implementare nel lungo periodo, attraverso l’istituzione di una piattaforma di confronto e di elaborazione di azioni condivise.

Con GIVE BACK si vuole creare una comunità di apprendimento, prima virtuale e poi fisica, in grado di “pensare globale e agire locale”. La crescita della cittadinanza europea e la creazione di network sono gli elementi su cui si fonda il progetto; internet è uno strumento che consente di accorciare le distanze e creare reti tra i responsabili governativi, le organizzazioni giovanili del territorio e i tanti ragazzi che desiderano “give back”, ossia “restituire” le proprie esperienze e competenze alle comunità di provenienza. La creazione di spazi civici innovativi è fondamentale per soddisfare gli interessi ed i bisogni dei giovani esclusi dai processi decisionali.

Dopo la realizzazione di un ciclo webinar durante la fase preliminare del progetto, 50 ragazzi di età compresa tra i 18 ed i 30 anni parteciperanno ad una Summer School della durata di 5 giorni (27-31 luglio) che si svolgerà nel borgo di Castelvetere sul Calore.

La School sarà articolata in workshop mattutini e tavoli tematici pomeridiani, nei quali interverranno responsabili governativi, amministratori locali, imprenditori, docenti, giornalisti, esperti. La partecipazione e l’interazione tra tutti i componenti del gruppo favorirà l'elaborazione di soluzioni creative, innovative e replicabili anche in altri contesti europei. I principali outputs del progetto, infatti, saranno costituti dalla pubblicazione di un manifesto con le principali istanze esposte dai ragazzi e di un Toolkit di buone pratiche per l'inclusione e la partecipazione attiva dei giovani provenienti da zone rurali.

Le iscrizioni sono aperte dal 1 marzo e si chiuderanno il 31 maggio. Di seguito il link del bando: https://giovaniareeinterne.it/

Sullo stesso argomento

Video popolari

"Give Back", presentato al Circolo della Stampa il Progetto Erasmus+

AvellinoToday è in caricamento