menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, Pizzuti: "Attivato protocollo d'intesa per trasferire pazienti Covid nelle case di cura"

Il dirigente del Moscati ha fatto il punto sulla situazione in questa ennesima giornata di emergenza Coronavirus in Irpinia

Il dirigente del Moscati, Pizzuti, ha fatto il punto sulla situazione in questa ennesima giornata di emergenza Coronavirus in Irpinia: 

"Voglio annunciare che abbiamo attivato il protocollo d'intesa che ci consente di trasferire pazienti Covid nelle case di cura del territorio irpino".

Nello specifico, sono due le strutture private che hanno dato disponibilità a ospitare i pazienti affetti da Covid-19 provenienti dall’Azienda Moscati: la casa di cura Santa Rita di Atripalda e la casa di cura Villa Maria di Mirabella Eclano. La tipologia di pazienti e il relativo numero di posti letto messo a disposizione sono i seguenti: la clinica Santa Rita ha 10 posti letto per pazienti ancora positivi, ma in condizioni di salute discrete (tecnicamente definiti “pazienti Covid paucisintomatici di grado lieve”); sempre la clinica Santa Rita ha messo a disposizione ulteriori 50 posti letto per pazienti Covid clinicamente guariti, ma in attesa dell’esito dei due tamponi di verifica. La casa di cura Villa Maria di Mirabella Eclano, invece, ha messo a disposizione 32 posti letto solo per la seconda categoria di pazienti, ovvero pazienti Covid clinicamente guariti, ma in attesa dell’esito dei due tamponi di verifica.

Test rapidi al personale sanitario

"Abbiamo poi avviato il protocollo per la sorveglianza del personale sanitario con test rapidi. Questo protocollo inizierà domani, venerdì 3 aprile 2020". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Ds Lanzetta ha posto l'accento sui dati dell'Azienda Ospedaliera avellinese: 

"Attualmente, al Moscati, i pazienti Covid ricoverati sono 79. I deceduti sono 21. Da segnalare che il terzo paziente è stato estubato. Per quanto riguarda il personale, sono stati messi in servizio 13 infermieri, un pneumologo e due anestesisti". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento