Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Conservatorio Cimarosa, Mottola e Della Sala dal Prefetto: "La sinergia con il territorio è fondamentale"

Primi incontri istituzionali per i nuovi vertici del Conservatorio “Domenico Cimarosa”

 

Nella mattinata di oggi, presidente Achille Mottola e il direttore Maria Gabriella Della Sala, hanno incontrato il Prefetto di Avellino, Paola Spena, ed il Questore, Maurizio Terrazzi. 

"La sinergia con il territorio è di fondamentale importanza. Gli incontri istituzionali, che seguiranno anche nei prossimi giorni, ci consentiranno di rafforzare ed intensificare ulteriormente quello stretto rapporto di collaborazione che da sempre lega il Conservatorio alle Istituzioni del territorio", dichiarano il presidente Achille Mottola e il direttore Maria Gabriella Della Sala. 

 

Presentati i nuovi progetti dell'Istituzione musicale del capoluogo   

"Illustreremo tutte le progettualità che l’Istituzione di Alta Formazione Musicale di Avellino intende attuare nei prossimi mesi. Il “Cimarosa” è un patrimonio artistico-culturale e formativo che va valorizzato. Dopo le costrizioni e le limitazioni dell’emergenza pandemica, il Conservatorio riapre alla Città all’insegna di un rinnovato e solidale momento dialogico". 

L'obiettivo di rilancio del Cimarosa  

"In questa ottica e su queste coordinate, punteremo al rilancio del ruolo guida del Conservatorio – hanno aggiunto – anche e soprattutto attraverso una qualificata programmazione artistica che rappresenterà un volano di crescita culturale e sociale della comunità". 

"Siamo pieni di entusiasmo - conclude il direttore Maria Gabriella Della Sala - c'aspetta una bella stagione e non vediamo l'ora di ripartire con il supporto dell'Istituzione. Il territorio scoprirà anche che il Conservatorio produce mestiere, formazione. Ovviamente servono fondi, servono finanziamenti per garantire questa crescita. Il nostro territorio, spesso, è fuori dai grandi circuiti e la nostra speranza è di garantire ai nostri ragazzi la giusta formazione per consentirgli di tornare nella loro città e restituire, almeno in parte, tutto quello che gli è stato dato". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
AvellinoToday è in caricamento