Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Consegna delle Onorificenze dell'Ordine al Merito della Repubblica, il video della cerimonia

Il prefetto Spena ha provveduto alla consegna delle onorificenze per i cittadini irpini che si sono particolarmente distinti

 

Si è svolta oggi pomeriggio la cerimonia di consegna delle Onorificenze dell'ordine al merito della Repubblica Italiana.

Per l'occasione, il Prefetto di Avellino Paola Spena, nel corso di una cerimonia nel Chiostro del Palazzo del Governo, ha provveduto alla consegna delle Onorificenze, di cui n. 1 Grande Ufficiale, n. 2 Commendatori, n. 2 Ufficiali  e n. 30 Cavalieri, che il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, su proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte, ha conferito ai cittadini della Provincia di Avellino che si sono particolarmente distinti, nonché di un Attestato di Pubblica Benemerenza al Merito Civile concesso dal Ministro dell'Interno ad un cittadino per le eccezionali doti di coraggio e solidarietà umana e civile dimostrate in occasione di una criminosa vicenda del 4 settembre 2013.

La fase emergenziale in atto, legata alla situazione epidemiologica da Covid-19, ha reso necessario adottare diverse misure organizzative  della tradizionale cerimonia, privilegiando una cerimonia in forma statica e minimalista nel rispetto del previsto distanziamento sociale, con la sola presenza degli insigniti e con la suddivisione della cerimonia stessa in due momenti di un'ora ciascuno.

Spena: "I cittadini premiati modelli contro l'emergenza Covid-19"

Il prefetto di Avellino Paola Spena ha commentato così l'importanza dell'evento odierno: "Consegnare queste onorificenze a cittadini che in vari campi, economico, sociale, medico, musicale, si sono distinti per la loro attività lavorativa e per la loro abnegazione, è importante. Queste persone vanno richiamate perché costituiscono dei modelli in una fase, come quella di oggi, in cui dai nostri comportamenti dipende non solo la nostra salute, ma anche quella degli altri".

Il comportamento dei cittadini irpini è stato encomiabile in questi mesi di emergenza Covid-19, ma il prefetto invita a non abbassare la guardia: "Ora siamo in una fase altrettanto delicata: stiamo convivendo con il virus e abbiamo percezione dei rischi sanitari e socio-economici".

Potrebbe Interessarti

Torna su
AvellinoToday è in caricamento