Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Bari-Avellino, Braglia: "Con il nuovo modulo ce la giocheremo contro tutti"

Le dichiarazioni del mister biancoverde alla vigilia dell'attesissimo match: "Spero che domani possiamo tornare a casa con qualcosa di importante"

 

Ecco le dichiarazioni di mister Piero Braglia, allenatore dell'Avellino, in vista del match di domani contro il Bari, valevole per la sedicesima giornata del campionato di Serie C, girone C.

"Dobbiamo proseguire sulla buona strada, magari cercando di portare a casa qualcosa di importante. Cerchiamo di migliorarci giorno per giorno, speriamo di fare qualcosa di buono. Stiamo giocando tantissimo e allenandoci poco, e questo può essere un problema. Dovremmo essere bravi noi. Noi non ci sentiamo inferiori agli altri, questo è un periodo negativo per tutti. Abbiamo trascorso un periodo dove non abbiamo potuto neanche allenarci. Abbiamo dovuto fare un cambio di modulo dopo Francavilla, non si poteva più continuare in quelle condizioni e, ora, con la nuova disposizione, credo che possiamo giocarcela con tutti. Credo che adesso l'Avellino sia pronto per fare il campionato che le compete".

Tra i pali, potrebbe ritornare Francesco Forte: "Sta bene e potrebbe tornare già da domani. Al tempo stesso, Pane sta giocando bene. Sappiamo quali sono le gerarchie, ma non voglio mortificare nessuno". 

Sulla convivenza dei componenti del reparto offensivo, Braglia non si sbilancia: "Vado avanti tranquillo per la mia strada: ho sempre cercato di portare rispetto a tutti e quattro e ci sono riuscito. Bernardotto, fino a qualche giorno fa, era preoccupato perché non segnava. Io gli ho detto che l'importante era giocare per la squadra. Qui, nessuno fa il permaloso. Dobbiamo guardare avanti e cercare di tirare il meglio da ciascuno di loro. La nostra squadra è composta da bravi ragazzi e da giocatori forti. Purtroppo, nessuno poteva prevedere che si saremmo trovati nella condizione di fare trasferte con 10-12 calciatori indisponibili".

Si rinnoverà il confronto con un altro grande maestro della Serie C, Gaetano Auteri: "Io so che giocherà con il 4-3-3, è il suo marchio di fabbrica. Ho saputo anche che giocherà con il 3-5-2. E' inutile al momento parlare di moduli: vediamo domani".

La trasferta di Bari sarà un importante crocevia della stagione dei lupi: " Noi andremo a fare la nostra partita. Contro la Ternana avevamo scelto una strada, poi è chiaro, forse abbiamo aspettato troppo. Io penso anche che la squadra ha fatto una buona prestazione. L'autostima nei ragazzi è migliorata e ora non ci sentiamo inferiori a nessuno".

Potrebbe Interessarti

Torna su
AvellinoToday è in caricamento