Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Avellino-Ternana, Tito: "Partita difficilissima, in campo con la giusta concentrazione"

Le dichiarazioni del calciatore biancoverde alla vigilia dell'attesissimo match

 

Ecco le dichiarazioni di Fabio Tito, calciatore dell'Us Avellino, in vista del match di domani pomeriggio contro la Ternana (ore 17:30), valevole per la quindicesima giornata del campionato di calcio di serie C, girone C.

"Auguri a questo glorioso club, domani dobbiamo giocare con la giusta mentalità"

L'esterno della compagine irpina ha rivolto un pensiero alla società e alla tifoseria per la storica ricorrenza: "Innanzitutto, ci tengo, a nome mio e di tutti i miei compagni, a fare gli auguri a questo glorioso club per i suoi 108 anni di storia. I tifosi ci mancano, sappiamo che, in casa o in trasferta, giocheremmo sempre in casa con la loro presenza. Purtroppo, per il momento, ci dobbiamo accontentare, tutte le partite sono a porte chiuse".

Tito ha, poi, presentato il match clou di domani: "Siamo consapevoli che la partita di domani è difficilissima, stanno facendo tre gol a tutti: hanno fatto tre gol anche al Bari. Dobbiamo essere concentrati e porrtare a casa il risultato. Loro sono imbattuti, c'è bisogno di una grande prestazione difensiva e non sarà il solo Falletti o Partipilo a essere tenuto sotto d'occhio. La Ternana ha una rosa che potrebbe fare benissimo anche in Serie B, porteremo rispetto a loro sapendo che, se non andiamo in campo con la giusta mentalità, possiamo fare brutte figure".

L'esperienza Covid: "Ho avuto tutti i sintomi, per me non è stato facile"

Il calciatore biancoverde ha parlato anche della sua recente esperienza legata alla positività al Covid-19: "Già prima della partita contro la Paganese non mi sentivo tanto bene. Poi sono stato sintomatico al 100%, ho avuto tutti i tipi di sintomi, in particolar modo dolore ai polmoni e febbre alta. Sono arrivato qui senza ritiro e non è facile per uno come me che deve correre sulla fascia. Al mio ritorno, a Potenza, ho gettato il cuore oltre l'ostacolo. Quando si torna in campo, queste situazioni passano in secondo piano. Ora, mi sto rimettendo in forma. Il mister sa che io mi metto a disposizione della squadra, in ogni ruolo. Giocare ogni tre giorni non è mai facile: mercoledì rigiocheremo e anche l'altro mercoledì. Non è mai facile". 

"Partita dopo partita, paura di nessuno"

Quattro gare in undici giorni attendono la compagine irpina: "Saranno quattro partite difficili. Dobbiamo pensare partita dopo partita. Domani arriva la prima della classe e dobbiamo farci trovare pronti. Massima attenzione e concentrazione. Capiremo in questa settimana quale sarà il vero volto dell'Avellino: a parte la prestazione di Francavilla, ci siamo fatti trovare pronti con la prestazione di Bisceglie. Non dobbiamo avere paura di nessuno".

Potrebbe Interessarti

Torna su
AvellinoToday è in caricamento