rotate-mobile

Autismo, una panchina blu a Parco Santo Spirito-Manganelli

Al via da oggi il progetto "Ci sono... anche se non si vede", una campagna di sensibilizzazione verso il rispetto della disabilità

Una panchina blu a Parco "Santo Spirito-Manganelli" per sensibilizzare la cittadinanza avellinese a una tematica spesso accantonata o, comunque, mai trattata con la giusta e dovuta attenzione.

L'amministrazione comunale di Avellino ha svelato, oggi pomeriggio l'iniziativa, all'interno dell'area verde di Via Francesco Tedesco, nell'ambito della campagna volta a sostenere le famiglie dei bambini affetti da autismo.

L'iniziativa "Ci sono... anche se non si vede"

L'inaugurazione della panchina blu a Parco "Santo Spirito-Manganelli" rientra nel progetto "Ci sono... anche se non si vede", nato dall’incontro tra il Sindaco di Avellino Gianluca Festa e il Vicesindaco Laura Nargi con due giovani donne avellinesi, Federica Saporito e Claudia Garofalo, “mamme coraggio” di due bambini autistici: una campagna di sensibilizzazione verso il rispetto della disabilità, partendo da gesti semplici, ma necessari, come il non occupare abusivamente gli spazi riservati, dare la precedenza quando si è in fila al supermercato o ad uno sportello pubblico.

Il blu: il colore della calma, della tranquillità e dell’equilibrio, scelto e utilizzato, per l'occasione, da chi lotta quotidianamente per un futuro migliore. 

Panchina blu a Parco Manganelli Santo Spirito-2

I bambini dipingono di blu la panchina a Parco Santo Spirito Manganelli-2

La panchina blu a Parco Santo Spirito Manganelli-2

Sullo stesso argomento

Video popolari

Autismo, una panchina blu a Parco Santo Spirito-Manganelli

AvellinoToday è in caricamento