menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Orgoglio Scandone Avellino, battuta la Viola Reggio Calabria: 70-73

Cuore e grinta permettono ai biancoverdi di espugnare il PalaCalafiore, al termine di un match contro i neroarancio al cardiopalma: agganciata Monopoli al penultimo posto in classifica

La Scandone Avellino di coach Rodolfo Robustelli, al suo debutto sulla panchina biancoverde, batte la Viola Reggio Calabria con il punteggio di 70-73 e riapre il discorso salvezza. Cuore e grinta permettono ai biancoverdi di espugnare il PalaCalafiore, al termine di un match contro i neroarancio al cardiopalma, valevole per la seconda giornata della fase a orologio del campionato di Serie B, girone D.

La cronaca del match

Dopo un primo quarto di assoluto equilibrio (15-15), la Scandone mette la freccia nel secondo quarto, piazzando un 12-26 di parziale che mette i padroni di casa alle corde. La difesa asfissiante dei biancoverdi, unita a un efficace attacco propiziato da Dimitri Sousa, Gianpaolo Riccio e Valerio Costa, permette ai ragazzi di coach Robustelli di chiudere sul 27-41 all'intervallo.

Al ritorno sul parquet, tuttavia, il roster guidato da Pasquale Motta si sveglia e, spinto dalle giocate di Giulio Mascherpa e dall'esperienza di Salvatore Genovese, si riporta sul -1 al 30' (54-55). In un ultimo quarto concitatissimo, il tecnico fischiato a Sousa rischia di complicare i piani della Scandone, che va persino sotto, sul -4 (64-60), ma due bombe propiziate da Alessandro Marra, intervallate dal canestro del vantaggio del solito atleta brasliano, riportano la Scandone avanti di quattro lunghezze (64-68). La partita sembra essere segnata, allorquando Genovese commette fallo antisportivo su Sousa, sull'azione che porta i biancoverdi al 66-71. Tuttavia, una manciata di secondi dopo, è Marra a restituire sul 68-71 il favore ai reggini, commettendo il quinto fallo personale, uscendo dai giochi e riaprendoli, in favore dei padroni di casa.

Dalla lunetta, Totò Genovese (top scorer dell'incontro con 25 punti) è impeccabile ma, nell'azione successiva, la manovra offensiva di Reggio Calabria si inceppa e Gianpaolo Riccio ne approfitta, guadagnandosi un fallo fondamentale a 7 secondi dal termine dell'incontro. Il cestista irpino non sbaglia e totalizza 2/2 ai liberi, ponendo il sigillo a un successo della Scandone che, fuori dalle mura amiche, mancava dallo scorso 5 dicembre (in quell'occasione, i biancoverdi si imposero contro la Luiss Roma con il punteggio di 64-71). L'arrivo di coach Robustelli permette alla compagine irpina di respirare, in vista del prossimo impegno contro la Pavimaro Molfetta, in programma domenica 28 marzo alle ore 18 al PalaDelMauro e, soprattutto, alla vigilia dell'attesissima udienza che si terrà domani mattina presso il Tribunale di Avellino, in cui verrà discussa l'istanza di fallimento presentata dalla Procura del capoluogo contro il club biancoverde.

Un barlume di speranza e di vita provengono dal PalaCalafiore: la Scandone Avellino c'è ancora e, grazie ai 18 punti messi a referto da Dimitri Sousa, sale a quota 6 punti, riaprendo il discorso salvezza e agganciando, momentaneamente, l'EPC Monopoli al penultimo posto nella classifica del girone D della Serie B.

Viola Reggio Calabria-Scandone Avellino 70-73: il tabellino

VIOLA REGGIO CALABRIA-SCANDONE AVELLINO 70-73
(15-15, 12-26, 27-15, 16-18)
VIOLA REGGIO CALABRIA: Centofanti ne, Fall ne, Romeo ne, Mascherpa 19, Genovese S. 25, Roveda 2, Frascati ne, Prunotto 2, Sebrek 0, Gobbato 10, Barrile 12. Coach: Motta.
SCANDONE AVELLINO: Costa 9, Marra 14, Genovese L. ne, Sousa 18, Ani 11, Riccio 14, Monina 3, Mazzarese 0, Mraovic 0, Trapani 4. Coach: De Gennaro.
NOTE: gara a porte chiuse. Statistiche di squadra: Viola Reggio Calabria 14/29 da due, 8/28 da tre e 18/24 ai tiri liberi; Scandone Avellino 20/40 da due, 7/17 da tre, 12/20 ai tiri liberi. Rimbalzi: Viola Reggio Calabria 40 (28 difensivi, 12 offensivi); Scandone Avellino 32 (25 difensivi, 7 offensivi).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Stop ai vaccini AstraZeneca e Johnson & Johnson dal 2022

Attualità

Atripalda, ritrovate strutture murarie di epoca romana

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Uomo trovato morto in casa, sospetta overdose

  • Cronaca

    Auto in fiamme: intervengono i Vigili del Fuoco

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento