rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Sport

La Scandone Avellino spreca, la Viola la punisce (81-72): Reggio Calabria avanti 2-0 nella serie

Il roster calabrese si aggiudica anche gara 2, dopo una buona prima metà di gara dei biancoverdi. Venerdì (ore 18) gara 3 al PalaDelMauro

Si mette male la serie playout per la Scandone Avellino, battuta anche in gara 2 dalla Viola Reggio Calabria. Nell'atto secondo al PalaCalafiore, i padroni di casa riescono a portarsi sul 2-0 nel primo turno della fase post season del girone D della Serie B: 81-72 il risultato finale in favore di Barrile e compagni.

La cronaca del match

Nei primi minuti di gara, l'avvio dei biancoverdi appare promettente, con un iniziale 11-14 che costringe coach Bolignano al primo timeout. Il richiamo in panchina è una rinfrescata per il roster reggino che, trascinato dall'esperienza di Totò Genovese e del capitano Fortunato Barrile, mette il naso avanti, portandosi sul +3 al 10' (20-17), prima del canestro da due di Alessandro Marra che fissa il primo parziale di gara sul 20-19. Nel secondo quarto, Yande Fall riporta a +3 la Viola (22-19) ed è qui che si scatena la verve offensiva biancoverde, in particolar modo di Thomas Monina. Il centro biancoverde propizia un mega break di 0-12, impreziosito dalle importanti triple di Fabrizio Trapani e Giampaolo Riccio e interrotto soltanto dal canestro di Enrico Gobbato del -7 (24-31). Incisivo e letale, l'attacco biancoverde si inceppa sull'ultima azione del secondo quarto, quando una palla persa da Valerio Costa permette a capitan Barrile di andare a canestro, riducendo il gap a -6 (41-47) all'intervallo lungo.

Al rientro sul parquet, i due canestri della coppia Monina-Sousa (45-51) sembrano confermare il trend positivo fatto registrare nel secondo quarto. E, invece, il terzo quarto si caratterizza per il poderoso rientro della Viola in partita: il roster reggino piazza un break di 11-0, determinante nel ribaltare le sorti dell'incontro. Il timeout chiamato da coach Robustelli sul 56-51 non sortisce gli effetti sperati, perché Enrico Gobbato porta fino al 13-0 il lunghissimo parziale in favore dei padroni di casa, che termina soltanto al 28' con i due punti di Danilo Mazzarese (58-53). Ma è ormai evidente che l'offensiva biancoverde perde, con il passare dei minuti, efficacia, merito anche dell'ottima difesa orchestrata dai calabresi e, in particolar modo, da Yande Fall, la cui presenza, anche oggi, si rivelerà determinante in termini di rimbalzi conquistati (ben 22). Nonostante ciò, Alessandro Marra trova la forza di reagire, siglando, sul +10 per Reggio Calabria (65-55), due triple determinanti nel riportare la Scandone a -4 al termine del terzo quarto (65-61).

Nell'ultimo quarto, entrambe le squadre, condizionate dalla stanchezza, sbagliano diversi tiri. Si lotta punto a punto fino al 74-70, poi un ulteriore break di 6-0 dei reggini (80-70) fa scattare l'allarme sulla panchina biancoverde, a 2 minuti e 30 secondi dal termine della gara. Intervenuto dalla panchina a dare manforte, Fabrizio Trapani riporta Avellino a -8, ma è ormai troppo tardi. Reggio Calabria amministra il vantaggio e, con un 1/2 di Enrico Gobbato (top scorer dell'incontro con 19 punti) fissa il punteggio finale sull'81-72, portandosi sul 2-0 nella serie playout contro gli irpini. Alla Scandone, non bastano i 18 di Thomas Monina e i 17 di Alessandro Marra per provare a volgere la situazione in proprio favore, in vista dello spostamento della serie stessa, al PalaDelMauro.

Si tornerà, dunque, sul parquet, ma quello irpino, venerdì 21 maggio 2021, alle ore 18, con l'atto terzo della serie tra una Scandone Avellino desiderosa di rivalsa e una Viola Reggio Calabria galvanizzata e decisa a sfruttare immediatamente il primo match point salvezza in suo favore.

Viola Reggio Calabria-Scandone Avellino 81-72: il tabellino

VIOLA REGGIO CALABRIA-SCANDONE AVELLINO 81-72
(20-19, 21-28, 24-14, 16-11)
VIOLA REGGIO CALABRIA: Fall 6, Romeo ne, Mascherpa 18, Genovese 18, Roveda 7, Cuzzocrea ne, Frascati 0, Prunotto 0, Sebrek 4, Gobbato 19, Barrile 9. Coach: Bolignano.
SCANDONE AVELLINO: Costa 2, Marra 17, Sousa 6, Ani 8, Riccio 5, Monina 18, Mazzarese 2, Scianguetta ne, Mraovic 3, Trapani 11. Coach: Robustelli.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Scandone Avellino spreca, la Viola la punisce (81-72): Reggio Calabria avanti 2-0 nella serie

AvellinoToday è in caricamento