menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Us Avellino, parole dure di Izzo su Circelli: "I suoi modi di agire sono metastasi calcistiche"

Il presidente si scaglia contro i soci: "Hanno imposto l'acquisto di Federico"

In un'intervista rilasciata a Sport Channel 214, il presidente dell'Avellino Luigi Izzo svela gli ultimi retroscena riguardanti le vicende societarie che, da diversi giorni, tengono con il fiato sospeso i tifosi biancoverdi.

Le dichiarazioni di Izzo

Izzo spera di risolvere la situazione in tempi brevi:

"Ho chiesto a Circelli e soci la documentazione completa da presentare al notaio, in modo da permetterne l'uscita di scena. Abbiamo 290.000 euro di stipendi da pagare, poi ci saranno le scadenze di marzo alle quali ottemperare".

Il presidente spende durissime parole, soprattutto nei confronti di Nicola Circelli:

"Non voglio più vederlo, neanche a 100 km di distanza. Ho chiesto anche al presidente del Campobasso informazioni su di lui e le modalità con cui ha operato in quella società sono le stesse con cui sta agendo adesso. Sono metastasi calcistiche".

Un retroscena, infine, sull'ingaggio del centrocampista argentino Tomas Federico:

"Circelli e soci mi hanno imposto di metterlo sotto contratto, per due anni, con un ingaggio di 50.000 euro lordi. Ma mister Capuano mi ha detto che non è pronto per giocare in questa squadra".

.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus in Irpinia, 67enne deceduta al Moscati

  • Cronaca

    Coronavirus in Irpinia, due anziani deceduti al Frangipane

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento