Us Avellino, vertenza degli ex calciatori per stipendi non pagati

I quattro calciatori aspettano ancora lo stipendio di giugno

Quattro ex calciatori dell'Us Avellino (Ettore Lagomarsini, Filippo Capitano, Niccolò Dondoni e Nicola Ciotola) hanno presentato una vertenza nei confronti della società biancoverde (all'epoca di proprietà Sidigas) a causa del mancato pagamento delle mensilità di giugno 2018.

Udienza presso il Tribunale Federale il 23 gennaio

Gli attuali rappresentanti del sodalizio irpino, difesi dall'avvocato Eduardo Chiacchio, saranno convocati per un'udienza che si terrà presso la commissione di vigilanza del Tribunale Federale il prossimo 23 gennaio.

In caso di condanna, l'Us Avellino rischia un'ammenda e l'obbligo di versamento dell'importo dovuto ai quattro calciatori in questione. Un rischio che potrebbe tramutarsi in una penalizzazione in classifica qualora, successivamente alla condanna, la società non provveda a ottemperare a tale obbligo entro il termine ultimo stabilito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Migliori ristoranti di Avellino, ecco la nostra classifica

  • Fine dei disagi, riapre il viadotto di Parolise

  • Colta da un malore durante un compleanno, muore 18enne

  • Tremendo schianto frontale, donna muore sul colpo

  • Nuovo Clan Partenio, ecco come è cambiata la camorra in Irpinia dopo l'operazione "Partenio 2.0"

  • Nuovo Clan Partenio, c'è attesa per capire il destino dei locali "It's Ok" e "Pomodoro"

Torna su
AvellinoToday è in caricamento