rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Sport

Us Avellino, i 10 gol più belli della storia

Le giocate indimenticabili dei campioni che hanno vestito la maglia biancoverde

7° posto: Salvatore Fresta (Siracusa-Avellino 2-1, stagione 1994-95)

Alla settima posizione, ecco uno dei calciatori più idolatrati dalla tifoseria biancoverde: Salvatore Fresta. I destini della compagine irpina e dell'attaccante romano si sono incrociati, in vari momenti, tra gli anni novanta e i primi anni del duemila, segno di un amore reciproco e viscerale che neanche il tempo è riuscito a dissolvere.

Di Totò Fresta e del suo trascorso ad Avellino, non si può dimenticare il meraviglioso gol siglato nella gara di andata della semifinale dei playoff di C1 contro il Siracusa, stagione 1994-95, disputatasi al "Granillo" di Reggio Calabria. Con gli uomini di mister Boniek, sotto di due reti, il centravanti biancoverde riceve palla e, dopo essersi incuneato tra una serie di avversari della compagine siciliana, scaglia una sassata all'incrocio che ridà speranza agli irpini, in un momento di estrema difficoltà.

Il match terminerà sul punteggio di 2-1 in favore dei padroni di casa, ma l'Avellino riuscirà a riscattarsi al ritorno, grazie proprio a Totò Fresta, marcatore della rete che permetterà ai lupi di approdare nella finale di Pescara contro il Gualdo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Us Avellino, i 10 gol più belli della storia

AvellinoToday è in caricamento