Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tommasone pensa già a Tokio: "La testa è lì, combatto per vincere"

Festa grande a Contrada per il pugile irpino

 

ll successo alle Olimpiadi di Rio non ha cambiato il carattere di Carmine Tommasone.
Con l’umiltà che lo ha reso grande è tornato a casa e non ha nascosto l’emozione di fronte alla grande festa organizzata in suo onore.
Cori da stadio, targhe, medaglie, fuochi d’artificio ma soprattutto tanto affetto. Questo è molto altro ha contraddistinto la serata di ieri che ha visto una paese esplodere di orgoglio per il suo cittadino più famoso, un pugile che ha scritto una pagina di storia per lo sport italiano. 
“Sono più emozionato stasera di quando salito sul ring” - ha scherzato Tommasone per smorzare la commozione”
Poi il pensiero è  andato alla sua esperienza in Brasile.
 “Peccato per il sorteggio, che ha determinato che affrontassi l'indiziato numero uno per la conquista dell'oro. È una questione di mentalità, non sono andato lì per partecipare, ma per vincere. Ho realizzato il sogno di ogni atleta, anche se dispiace non essere tornato a casa con un metallo”. 
Ma Mr Wolf non perde tempo a leccarsi le ferite l’attenzione è tutta sulle prossime sfide.

“Tokyo 2020? La testa è già lì, ma chiedo a tutti di sostenermi, anche dal punto di vista lavorativo, per permettermi di continuare ad allenarmi duramente. Sono certo di poter regalare ancora grandi soddisfazioni”.
 

(Il video è tratto dalla pagina facebook di Contrada Boxe)

Potrebbe Interessarti

Torna su
AvellinoToday è in caricamento