menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Avellino travolta dall'uragano Ternana, entusiasmo rossoverde al Liberati: 4-1

La furia rossoverde si abbatte sui lupi: in vantaggio già dopo 19 secondi con Falletti, le Fere dilagano con Paghera, Furlan e Partipilo. Inutile il gol della bandiera di Dossena. Fere matematicamente in Serie B

Festa Ternana al "Liberati", Avellino spazzata via nel big match decisivo per la promozione in Serie B delle Fere. Nella gara valevole per la trentaquattresima giornata del campionato di Serie C, girone C, i rossoverdi si impongono con il punteggio di 4-1, conquistando l'accesso in serie cadetta dopo 3 anni di assenza.

La cronaca del match

Primo tempo da incubo per i biancoverdi: dopo soli 19 secondi, i padroni di casa passano in vantaggio con Cesar Falletti che riceve palla e calcia di prima intenzione, polverizzando la timida opposizione di Francesco Forte. L'Avellino prova a reagire al 10', allorquando Santaniello, dalla sinistra, serve un rientrante Aloi che conclude di prima, trovando però un Kontek implacabile nell'impedire che la palla oltrepassi la linea di porta. E' solo un fuoco di paglia, perché l'uragano Ternana si abbatte sui Lupi e, in quattro minuti, archivia la pratica: al 18', sugli sviluppi di un calcio d'angolo, è Fabrizio Paghera a sbucare in mezzo all'area e ad appoggiare facilmente la sfera in rete, per il raddoppio delle Fere; al 22', è Federico Furlan a siglare il tris, dopo una bellissima azione personale di Anthony Partipilo, conclusasi con il dribbling del terzo marcatore di giornata nei confronti di un incolpevole Forte.

Nella ripresa, Falletti sfiora la doppietta personale e il poker per le Fere, ma la sua conclusione, a pochi passi da Forte, si spegne incredibilmente sul fondo. I rossoverdi riescono, in ogni caso, a siglare la quarta rete al 20' della ripresa, con una pregevole giocata di Anthony Partipilo che dribbla una serie di avversari e batte nuovamente l'estremo difensore biancoverde. L'Avellino reagisce con orgoglio nel finale e trova, a quattro minuti dal termine della gara, il gol della bandiera con Alberto Dossena, bravo a farsi trovare pronto e ad appoggiare, a pochi passi dalla porta difesa da Iannarilli, la rete del definitivo 4-1.

Con questa sconfitta, gli uomini di mister Braglia restano al secondo posto, a 63 punti, raggiunti dal Bari (59) a -4, in virtù della vittoria esterna dei galletti sulla Vibonese (0-1). La Ternana vola meritatamente in Serie B e raggiunge quota 81 punti: un vero e proprio record per l'armata rossoverde trascinata da mister Cristiano Lucarelli. Sabato 10 aprile 2021, alle ore 17:30, un altro importantissimo match si prospetterà per i lupi: al "Partenio-Lombardi" arriverà proprio il Bari, in uno scontro diretto di vitale importanza ai fini del piazzamento nella griglia playoff. 

Ternana-Avellino 4-1: il tabellino

TERNANA-AVELLINO 4-1
MARCATORI
: 1' pt Falletti (T), 18' pt Paghera (T), 22' pt Furlan (T), 20' st Partipilo (T), 41' st Dossena (A). 
TERNANA (4-2-3-1): Iannarilli; Defendi (10' st Suagher), Boben, Kontek (15' st Laverone), Celli (28' st Russo); Proietti, Paghera (28' st Damian); Partipilo, Falletti (10 'st Salzano), Furlan; Ferrante. A disp.: Casadei, Mammarella, Frascatore, Peralta, Raicevic, Torromino, Vantaggiato. All.: Lucarelli.
AVELLINO (3-4-1-2): Forte; Illanes, Miceli (8' st Dossena), Silvestri L.; Rizzo (28' st Silvestri M.), Ciancio, Aloi, Tito (27' st Baraye); Fella (8' st Adamo); Maniero, Santaniello (18' st Bernardotto). A disp.: Pane, Laezza, Capone, D'Angelo. All.: Braglia.
ARBITRO: Sig. Andrea Colombo della sezione di Como.
ASSISTENTI: Sig.ri Alessandro Maninetti della sezione di Lovere, Maicol Ferrari della sezione di Rovereto, Mattia Caldera della sezione di Como.
AMMONITI: 20' pt Falletti (T) e Ciancio (A) per comportamento non regolamentare, 31' pt Defendi (T), 6' st Illanes (A) e 15' st Kontek (T) per gioco scorretto.
NOTE: gara a porte chiuse. Angoli: 3-7. Recuperi: 0' pt, 3' st.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento