Sport

D'Angelo riprende il Teramo, l'Avellino strappa il pari: 1-1

Padroni di casa in vantaggio all'8' del primo tempo con Bombagi. Nella ripresa, all'11', arriva il pari dei Lupi, con un calcio di rigore calciato da Sonny D'Angelo

Inizia con un pareggio il 2021 dell'Avellino. Allo stadio "Gaetano Bonolis", i biancoverdi non vanno oltre l'1-1 nello scontro diretto con il Teramo, match valevole per la diciottesima giornata del campionato di Serie C, girone C.

La cronaca del match

Ad aprire le danze, i Diavoli, dopo soli otto minuti dal fischio di inizio del signor Caldera di Como. Sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Arrigoni sulla sinistra, la sfera carambola tra una serie di calciatori in area di rigore biancoverde, prima di essere calciata di prima da Francesco Bombagi che, con un diagonale di piatto preciso e diretto sul secondo palo, spiazza Forte per il vantaggio degli uomini di mister Paci. I lupi tentano di reagire, provando a sfruttare i numerosi calci da fermo concessi dal direttore di gara, ma i padroni di casa si difendono bene e cercano, in contropiede, il gol del raddoppio. 

Nella ripresa, gli uomini di mister Braglia partono meglio e, al minuto 10 del secondo tempo, trovano la chance per pareggiare. Gabriele Bernardotto supera Costa Ferreira, il quale è costretto ad atterrare il centravanti biancoverde in area di rigore. Per il signor Caldera non ci sono dubbi: è penalty. Dal dischetto, Sonny D'Angelo calcia, magistralmente, sul palo alla destra dell'estremo difensore Lewandowski, il quale non può nulla per evitare il gol del pareggio biancoverde. Otto minuti più tardi, il portiere polacco viene impegnato da una conclusione potente e insidiosa di Fella. Gli irpini, tuttavia, accusano la stanchezza e, a un quarto d'ora dal termine, rischiano di capitolare, con un colpo di testa di Lorenzo Pinzauti, servito da Costa Ferreira, che colpisce il montante. Non accade più nulla di realmente rilevante e, dopo quattro minuti di recupero, il signor Caldera fischia la fine dell'incontro.

Termina 1-1 la prima gara dell'anno per i biancoverdi che conservano, per ora, il terzo posto insieme alla compagine abruzzese, a pari 28. Sabato 16 gennaio, alle ore 17:30, l'Avellino concluderà il girone di ritorno, ospitando al "Partenio-Lombardi" la Cavese di Salvatore Campilongo.

Teramo-Avellino 1-1: il tabellino

TERAMO-AVELLINO 1-1

MARCATORI: 8' pt Bombagi (T), 11' st D'Angelo rig. (A).

TERAMO (4-3-2-1): Lewandowski; Costa Ferreira, Diakite, Trasciani, Tentardini; Arrigoni, Viero (7' st Di Francesco), Ilari; Santoro, Bombagi (38' st Mungo); Pinzauti (41' st Gerbi). A disp.: D'Egidio, Celentano, Di Matteo, Iotti, Cappa, Birligea, Bunino. All.: Paci.

AVELLINO (4-4-2): Forte: Ciancio, Miceli, Silvestri L., Rocchi; Adamo (16' st Carriero), Aloi, D'Angelo, Tito (22' st Baraye); Fella (22' st Santaniello), Bernardotto (43' st Errico). A disp.: Pane, Dossena, Rizzo. All.: Braglia. 

ARBITRO: Sig. Mattia Caldera della sezione di Como.

ASSISTENTI: Sig.ri Paolo Laudato della sezione di Taranto, Giuseppe Centrone della sezione di Molfetta, Tommaso Zamagni  della sezione di Cesena (quarto uomo).

AMMONITI: 25' pt Aloi (A), 38' pt Viero (T) e 16' st Rocchi (A) per gioco scorretto, 42' pt Braglia (all. A) e 23' st Ilari (T) per proteste.

NOTE: gara a porte chiuse. Angoli: 0-3. Recuperi: 1' pt, 4' st.

Secondo tempo

49' st - Non c'è più tempo. Il signor Caldera di Como fischia la fine dell'incontro. Teramo e Avellino si dividono la posta in palio: finisce 1-1.

46' st - Dalla destra, Costa Ferreira tenta una conclusione che si alza di poco sopra la traversa.

45' st - Il quarto uomo indica 4 minuti di recupero.

43' st - Quarto cambio della gara operato da mister Braglia: Andrea Errico prende il posto di Gabriele Bernardotto.

41' st - Terzo cambio per il Teramo: Pinzauti lascia spazio a Gerbi.

38' st - Seconda sostituzione per i padroni di casa: esce l'autore del provvisorio vantaggio, Francesco Bombagi, ed entra Domenico Mungo.

35' st - Punizione dalla destra per il Teramo: il traversone di Arrigoni verso l'area è troppo lungo e, pertanto, Forte può far sua la sfera.

32' st - Il neoentrato Baraye tenta una conclusione dalla distanza, murata dalla difesa dei Diavoli. Sulla respinta, arriva Aloi che, di controbalzo, non riesce a centrare lo specchio della porta difesa da Lewandowski.

30' st - Occasionissima per il Teramo: sempre Costa Ferreira, dalla destra, lascia partire un cross che trova un lesto Pinzauti: la deviazione di testa dell'attaccante biancorosso si spegne sul palo. La sfera, finisce, poi, tra le braccia di Forte.

28' st - Ancora Tentardini, dalla sinistra, cerca di servire qualche compagno in area: Forte allontana di pugni e, sulla successiva azione, blocca una conclusione di Costa Ferreira, di controbalzo e centrale, molto innocua.

25' st - Cross in mezzo di Tentardini a cercare Bombagi, la sfera rimbalza altissima e Forte, in due tempi, ha qualche difficoltà a far sua la sfera.

23' st - Il signor Caldera ammonisce il centrocampista biancorosso Carlo Ilari per proteste.

22' st - Doppio cambio per i lupi: entrano Baraye e Santaniello, escono Tito e Santaniello. Debutto anche per il calciatore senegalese, arrivato in prestito dalla Salernitana.

21' st - Aloi recupera palla e serve Fella, il quale scarica una conclusione dalla distanza che impegna seriamente Lewandowski.

19' st - Terzo corner per i biancoverdI: D'Angelo calcia verso lo specchio della porta, Lewandowski, di pugni, allontana la sfera.

16' st - Prima sostituzione della gara anche per l'Avellino: esce Emanuele Adamo, entra Giuseppe Carriero. Il neo acquisto dei biancoverdi debutta, così, con la sua nuova squadra.

16' st - Arriva la seconda ammonizione della gara tra le fila dei biancoverdi: il signor Caldera estrae il giallo per Gabriele Rocchi.

11' st - Dal dischetto, Sonny D'Angelo disegna una conclusione perfetta: nulla può Lewandowski, che intuisce la traiettoria, ma non riesce a evitare il peggio. L'Avellino pareggia i conti: 1-1.

11' st - GOOOOOAAAAL DELL'AVELLINO!

10' st - Calcio di rigore per l'Avellino: Bernardotto tenta di superare Costa Ferreira, il calciatore biancorosso lo atterra in area sotto gli occhi del signor Caldera che decreta il penalty.

7' st - Prima sostituzione della gara, a opera del Teramo: mister Paci sostituisce il già ammonito Viero, al suo posto Di Francesco.

1' st - Su un rinvio errato da parte di Forte, Ilari tenta la conclusione della giornata al volo. La sfera, tuttavia, va ben sopra la porta difesa dall'estremo difensore biancoverde.

0' st - Si riparte! Il signor Caldera di Como fischia la ripresa delle ostilità.

Primo tempo

45' pt - Con leggero anticipo, il signor Caldera di Como manda le squadre al riposo. Il Teramo conduce l'incontro con il punteggio di 1-0. Biancoverdi mai realmente pericolosi durante l'arco dei primi 45 minuti.

45' pt - Il quarto uomo, signor Zamagni di Cesena, indica un minuto di recupero.

41' pt - Altra punizione per l'Avellino: alla battuta Miceli, con D'Angelo che anticipa tutti e prende la palla di testa. La conclusione va di poco lontano dal secondo palo, ma il signor Caldera ha fischiato, comunque, un'irregolarità.

38' pt - Primo giallo anche per il Teramo: ammonito Federico Viero, per un brutto intervento su Emanuele Adamo.

38' pt - Secondo corner della gara per i lupi: Tito mette la sfera in mezzo, Ilari con grande prontezza svetta più in alto di tutti e, di testa, scaccia ogni pericolo.

35' pt - Bernardotto, solo davanti a Lewandowski e tallonato da Diakite, mette la palla sul fondo. Ma il guardalinee alza la bandierina: è offside.

34' pt - Calcio piazzato dalla sinistra per i Lupi: Tito mette la palla in mezzo, che rimbalza tra una selva di gambe e che viene prima allontanata e quindi ripresa da Adamo, il quale la rimette in mezzo. Sul successivo intervento a spazzare la palla, D'Angelo calcia di prima, mandandola ben distante dalla porta difesa da Lewandowski.

33' pt - Contatto in area di rigore biancoverde tra Luigi Silvestri e Diakite: l'arbitro Caldera lascia proseguire.

30' pt - Problemi per Gabriele Bernardotto, fermato duramente da Diakite in corsa verso la porta. Il centravanti biancoverde si è comunque rialzato e sembra pronto a proseguire l'incontro.

26' pt - Teramo insidiosissimo in contropiede con Bombagi, il quale serve Trasciani in corsa dalle retrovie: il centrale di difesa biancorosso prova a servire di nuovo Bombagi, ma Miceli intercetta e allontana la sfera.

25' pt - Arriva il primo giallo della gara, lo rimedia Salvatore Aloi.

24' pt - Costa Ferreira mette la palla in mezzo, ma il cross è troppo centrale e Forte fa suo il pallone.

22' pt - Punizione pericolosa per l'Avellino, a ridosso dell'area di rigore: alla battuta va Salvatore Aloi, il cui tiro è decisamente alto sopra la traversa.

13' pt - Risponde l'Avellino, con un colpo di testa di Sonny D'Angelo, servito sull'out di destra da Emanuele Adamo: la conclusione, però, è troppo centrale e Lewandowski non ha problemi a bloccare la sfera.

8' pt - Goal del Teramo. Calcio di punizione battuto da Arrigoni dalla sinistra, pallone che schizza tra un paio di calciatori in mischia e Francesco Bombagi, giunto all'interno dell'area, ne approfitta, calciando di prima, di destro, e cogliendo impreparato forte. Vantaggio dei Diavoli.

6' pt - Primo angolo della gara in favore dei Lupi: alla battuta va Simone Ciancio, che calcia direttamente verso la porta. La palla si spegne sull'esterno della rete.

4' pt - Silvestri perde palla e prova ad approfittarne Pinzauti, che mette la sfera in mezzo: Rocchi sopraggiunge e la spazza via. Brivido per i biancoverdi.

1' pt - Fella tenta una conclusione da lontano: il tiro non è abbastanza preciso e si spegne sul fondo, lontano dai pali della porta difesa da Lewandowski.

0' pt - Si parte! Il signor Mattia Caldera di Como fischia l'inizio dell'incontro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

D'Angelo riprende il Teramo, l'Avellino strappa il pari: 1-1

AvellinoToday è in caricamento