menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il binomio tra Tennis Academy e innovazione scientifica

Alla Tennis Academy si continuano a realizzare  progetti didattici

Il binomio tra Tennis Academy e innovazione scientifica prosegue. Presso la struttura di Avellino Est è iniziata la seconda tornata di appuntamenti dopo quelli autunnali che hanno visto alternarsi professionalità di rilevo nel circolo avellinese. Il mental coaching con il prof. Marcantognini, l’innovativa analisi visivo-motoria con il prof. Cagno, l’importanza dell’alimentazione nel tennis con il prof. Gaglione. Tutti appuntamenti da ripetere.

Si è ripartiti dal nuovo incontro con il posturologo Massimo Converso. Fisioterapista, neuro psicomotricista, è lui che controlla costantemente la crescita degli allievi dell’Academy. Per tre sabati consecutivi ha lavorato fianco a fianco con i maestri ed i preparatori fisici della Top School avellinese. L’obiettivo è organizzare al meglio le catene muscolari. Ogni catena è un gesto, un movimento, un’azione che svolgiamo, meglio cercare quindi di riequilibrare i muscoli allungandoli globalmente. Il nostro corpo, inoltre, non è solo ciò che vediamo all’esterno, ma è anche il suo contenuto: la forma e la funzione sia dei muscoli che degli organi interni si influenzano a vicenda.

Alla Tennis Academy si continuano a realizzare  progetti didattici vincenti, formativi, nel tentativo di innalzare la cultura sportiva degli allievi, dei genitori e degli insegnanti. Il tecnico nazionale Vincenzo Picardi rimarca la necessità dell’aggiornamento: “Ci avvaliamo di consulenti e professionisti specializzati per supportare un’offerta formativa valida. Se vogliamo innalzare il livello dei nostri allievi non possiamo esimerci da questo percorso che coinvolge oltre che i ragazzi anche i genitori e soprattutto noi dello staff tecnico”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento