menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Taccone: “Mi dimetto da presidente e chiederò anche i danni”

"Gubitosa? E' un falso e mi sono stancato di fargli pubblicità"

Walter Taccone è intervenuto telefonicamente nel corso di Derby Serie B - in onda  su 696 TV. Il presidente irpino è un fiume in piena. Le sue prime dichiarazioni non potevano che essere sul processo di Roma:

“Spero di non essere deferito. A Roma ci andrò a testa alta e faremo valere le nostre ragioni. Ai giudici dirò che questo processo, alla vigilia del mercato di gennaio, sta creando dei danni all'Avellino. Perchè allo stato attuale nessuno vuole venire. Quindi, io, a chi dovrò chiedere i danni una volta che saremo assolti? Non c'è nulla, non ci sono intercettazioni, non ci sono contatti. Io Cosentino l'ho visto e conosciuto due minuti prima della partita. Andrò avanti anche a costo di dimettermi dalla carica di presidente per chiedere i danni, come persona civile, una volta assolti. Il calcio è una cosa seria. Qui pare che tutti si sia trasformato in una barzelletta. Siamo innocenti”.

Taccone, poi, ha parlato di Gubitosa:

"Mi sono stancato di fargli pubblicità. A me dice delle cose. Poi va davanti alle telecamere e ne dice altre. E' assurdo, incomprensibile. Non mi piace più. Ha uno spirito di protagonismo davvero fuori luogo. Se vuole essere protagonista, allora glielo dico io come si fa: metta mano alla tasca e tiri fuori i soldi. Per me l’argomento è chiuso, morto e sepolto. Non accetto più domande su Gubitosa”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento