La Sidigas non passa al PalaRuffini

Torino vince 84-79 al termine di una sfida che è rimasta in equilibrio per quasi 38 minuti

Il PalaRuffini resta un tabù per la Sidigas Avellino. Torino vince 84-79 al termine di una sfida che è rimasta in equilibrio per quasi 38 minuti. Mercoledì si ritorna sul parquet, al PalaDelMauro arriva Utena per l’ultimo incontro del girone di Champions, ed una vittoria permetterebbe ai biancoverdi di approdare tra le migliori sedici della competizione.

Il primo canestro della serata è di Cusin che realizza in allontanamento. Pareggia Wilson dalla lunetta, ma Thomas ancora dentro l’area segna due punti facili (2-4). Entrambe le squadre in questa prima parte di gara hanno attacchi poco fluidi e non riescono a trovare il canestro con facilità. Torino si sveglia e Wilson trova la schiacciata, Harvey segna 5 punti di fila portando la squadra di casa avanti, ma è ancora Thomas a realizzare (9-10). Entra Fesenko per dar fiato a Cusin, e subito si iscrive a referto. I biancoverdi sono in bonus e Torino va in lunetta con Washington e Wilson che pareggiano (12-12). Vantaggio per la Fiat con Harvey, ma un 5-0 della Sidigas firmato Thomas-Green danno il +1 alla Scandone (16-17). Thomas dalla lunetta fa 1/2, ma Fesenko segna dopo il rimbalzo offensivo. Nell’ultima azione del quarto però Wright da tre riporta avanti Torino (21-20).

Il secondo quarto si apre con due punti di Fesenko. White segna subendo fallo e realizzando anche il libero aggiuntivo (24-22). Torna in campo Cusin che fa 1/2 dalla linea della carità, Mazzola dall’altro lato segna la tripla costringendo Sacripanti al time out (27-23). Al ritorno in campo mini parziale di 5-0 di Avellino con Randolph che realizza in penetrazione, e Ragland che prima si fa stoppare, e poi segna da tre (27-28). Alibegovic da sotto, Cusin servito da Ragland va a schiacciare. Torino segna da tre con Mazzola e Thomas realizza in step back (32-32). Ragland va a segno con la tripla dopo un’azione corale dei biancoverdi. Thomas segna in penetrazione, ma Harvey fa bottino pieno dalla lunetta dando il +1 alla Fiat (38-37).

Al ritorno dall’intervallo lungo è subito Ragland a segnare una tripla. Wilson ribadisce da sotto, ma è ancora la Sidigas a segnare da tre con Leunen (40-43). 4-0 Fiat targato Washington-White ai quali si aggiungono i due liberi di Wright (46-43). La guardia di casa segna dalla lunga distanza, Ragland, invece, va a segno in penetrazione. Dopo due liberi di Washington, Fesenko segna da sotto e subito dopo fa 1/2 dalla lunetta (51-48). Ragland in penetrazione, ma prima Washington, e poi Wright da tre tengono Torino avanti (56-52). Cusin s’inventa un assist in contropiede per Zerini che va a schiacciare, il numero 12 avellinese imbeccato da Green appoggia al vetro. Obasohan realizza in penetrazione, e Wright fa lo stesso sulla sirena di fine quarto (60-58).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’ultimo periodo si apre con White a segno da sotto per due volte. Sacripanti chiama sospensione ed i biancoverdi alzano l’intensità difensiva trovando canestri da tre di Zerini e Ragland (66-64). Harvey segna dalla lunga distanza, Washington in penetrazione (71-64). Ragland ancora a segno con la tripla, Randolph va fino in fondo e realizza (73-69). Mazzola segna da tre, Fesenko fa bottino pieno dalla lunetta (76-71). Washington segna, tecnico alla panchina biancoverde e la Fiat si porta sul +8. Ragland segna due triple consecutive riportando sotto i suoi (81-77). Washington fa 1/2 dalla linea della carità, Wright invece segna i liberi che chiudono la partita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gioco erotico finito male, uomo trasportato al Moscati con un tappo bloccato nell'ano

  • Movida ad Avellino, il sindaco Festa in diretta a "Live Non è la D'Urso"

  • 55enne di Mercogliano asintomatica aveva avuto contatti con alcuni commercianti

  • Miracolo a Solofra: i medici dell'Ospedale Landolfi salvano giovane madre

  • Coronavirus in Campania, nuova ordinanza di De Luca su mascherine e spostamenti tra regioni

  • Il sindaco Festa al centro della movida, cori e selfie con i ragazzi

Torna su
AvellinoToday è in caricamento