Scandone: pagata l'iscrizione in B, ma restano dubbi sulla regolarità

La verità arriverà domani

Così come è stato per i primi 20mila euro (pagati dal sindaco Festa), anche questa volta la Scandone si salva sulla sirena. In realtà, i 40mila euro versati per l’iscrizione al campionato di Serie B sembrerebbero non essere partiti da nessuno dei membri del consiglio di amministrazione, così come richiesto dal regolamento. Il bonifico porterebbe la "firma" di un terzo del quale il nome non è ancora noto. Quindi, se da un lato torna l'ottimismo dall'altro c'è ancora il timore che tutto possa essere inutile. La verità, però, verà fuori domani quando la LNP si riunirà in commissione per tirare le somme.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Migliori ristoranti di Avellino, ecco la nostra classifica

  • Fine dei disagi, riapre il viadotto di Parolise

  • Colta da un malore durante un compleanno, muore 18enne

  • Tremendo schianto frontale, donna muore sul colpo

  • Nuovo Clan Partenio, ecco come è cambiata la camorra in Irpinia dopo l'operazione "Partenio 2.0"

  • Nuovo Clan Partenio, c'è attesa per capire il destino dei locali "It's Ok" e "Pomodoro"

Torna su
AvellinoToday è in caricamento