menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Scandone Avellino risorge contro la Luiss Roma: 70-67

Si interrompe un digiuno durato sei partite: con una strepitosa prestazione nella seconda metà di gara, i biancoverdi ritornano alla vittoria, trascinati da un super Alessandro Marra (18 punti)

Dopo sei sconfitte consecutive, ritorna alla vittoria la Scandone Avellino. Lo fa soffrendo nella prima metà di gara, ma agendo da grande squadra soprattutto nella terza frazione, ribaltando il punteggio e resistendo agli attacchi della Luiss Roma nell'ultimo quarto. Al PalaDelMauro, finisce 70-67 il recupero della nona giornata del campionato di Serie B, girone D1.

La cronaca del match

I biancoverdi partono contratti, sebbene i primi due punti della gara siano di un Alessandro Marra ispirato per tutta la gara. La Luiss mostra i muscoli già nei primi minuti, con un parziale di 0-8, a opera di Massimiliano Sanna e Marco Pasqualin, che porta la compagine universitaria sul 6-15 al 7' del primo quarto. Il timeout chiamato da coach De Gennaro non sembra sortire effetti, con gli ospiti che chiudono la prima frazione sul +9 (12-21) e che riescono ad arrivare anche sul +17 (17-34). La Scandone riesce a tenere botta grazie a Dimitri Sousa, praticamente immarcabile nella prima metà di gara, e al già citato Marra: quanto basta per ritornare alla situazione di fine primo quarto, con le due squadre che vanno al riposo sul 29-38 di marca Luiss.

Al ritorno sul parquet, la svolta: i biancoverdi sfoderano gli artigli e, con grande orgoglio, riescono a recuperare il gap, trascinati da un Uchenna Ani, fino a quel momento, evanescente. Ma la vera chiave che apre le porte al 20-6 di parziale del terzo quarto, con cui la Scandone si porta avanti di cinque lunghezze al termine della terza frazione (49-44), arriva dalla difesa, con un paio di prodezze di Danilo Mazzarese, il quale, per pura coincidenza o forse no, realizzerà il canestro del sorpasso (39-40) al minuto 25. Il pallino del gioco, ora, è nelle mani del roster guidato da coach De Gennaro che, nell'ultima frazione, prova a prendere l'allungo decisivo. Ma la Luiss non molla e, trascinata da un Gianluca Tredici e un Francesco Infante mai domi, riescono a portarsi sul -3 a una manciata di secondi dalla fine (68-65). 

Solito finale thrilling, ma dal sapore più dolce, questa volta. Da un possesso mal gestito dalla compagine biancoverde, nasce l'azione che può riportare la Luiss in parità, ma la tripla di Marco Pasqualin non riesce a sguarnire la retina e la situazione si capovolge, con Giampaolo Riccio che, dopo aver guadagnato il rimbalzo, va in lunetta per i due tiri liberi (70-65). Anche i capitolini vanno in lunetta, con Pasqualin che, stavolta, non sbaglia (70-67). Sul successivo fallo sistematico, Alessandro Marra fa 0/2 e i ragazzi di coach Paccarié avrebbero un istante per un'altra chance da tre, ma è troppo tardi. La Scandone torna alla vittoria dopo sei incontri e sale a quota 4 punti, spezzando, così, quello che era ormai divenuto un vero e proprio sortilegio.

Domenica 28 febbraio, alle ore 18, il roster irpino a dare continuità di risultati nell'attesissimo derby del PalaDelMauro contro la Virtus Arechi Salerno.

Scandone Avellino-Luiss Roma 70-67: il tabellino

SCANDONE AVELLINO-LUISS ROMA 70-67
(12-21, 17-17, 20-6, 21-23)
SCANDONE AVELLINO: Costa 3, Marra 18, Sousa 16, Ani 12, Brunetti 6, Riccio 5, Mazzarese 5, Scianguetta 0, Marzaioli 0, Mraovic 0, Trapani 5. Coach: De Gennaro.
LUISS ROMA: Murri 3, Fiorucci 0, D'Argenzio 0, Pasqualin 13, Di Francesco 0, Bonaccorso 9, Tredici 14, Gellera 2, De Robertis 0, Garofolo 0, Infante 13, Sanna 13. Coach: Paccarié.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Stop ai vaccini AstraZeneca e Johnson & Johnson dal 2022

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento