menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scandone Avellino, un futuro tra tante incertezze e la conferma di De Gennaro

Improbabile l'acquisizione del titolo di A2, si lavora al rinnovo con il coach

Continua a tenere banco, in casa Scandone Avellino, un futuro tutt'altro che chiaro e delineato. Troppa incertezza, infatti, continua ad aleggiare sulla storica società cestistica e sulle reali intenzioni di riportare il sodalizio irpino ai fasti del passato.

Improbabile l'acquisizione di un titolo di Serie A2

Le indiscrezioni circolate nelle ultime due settimane, riguardanti l'interessamento della società cestistica biancoverde per l'acquisizione di un titolo di Serie A2, sono state smentite dagli stessi dirigenti del sodalizio irpino, nell'ultima nota in cui veniva ribadita l'inesistenza di una trattativa tra la Scandone e i Roseto Sharks, in quanto non autorizzata dal Tribunale di Avellino.

A ritornare sulla vicenda è stato anche l'amministratore delegato di Sidigas, Dario Scalella, manifestando tutto il suo scetticismo per l'eventuale presenza della Scandone in un organico di compagini di seconda serie nella stagione 2020-21. Per il dirigente della società fornitrice di gas: "Il fatto di poter dire che la società non è andata incontro a una fine è un miracolo, perché la Scandone era una delle società più indebitate. Anche su questo, c'è stato uno sforzo congiunto, da parte soprattutto dell'amministrazione, per quanto riguarda la volontà di trovare un budget per gestire, in medio tempore, l'azienda. La gestione societaria rientra nel piano di ristrutturazione della Sidigas: se tutto continuerà ad andare per il verso giusto, anche la Scandone riuscirà a uscirne fuori".

Da parte degli attuali amministratori vi è, dunque, la ferma volontà di condurre la società irpina in acque più tranquille, almeno economicamente parlando. E non solo. "Stiamo anche lavorando affinché qualcuno si affezioni a questa squadra e se la venga a prendere" aggiunge Scalella. "Faremo il massimo sforzo nell'ottica del risanamento, ma il rilancio deve venire da qualche imprenditore. Molti ci vengono a chiedere informazioni, continuiamo a ragionare con tutti".

Coach De Gennaro unica certezza?

Con un futuro, in sintesi, ancora da definire e legato agli sforzi immani che gli attuali amministratori stanno compiendo per salvare la Scandone, l'unica certezza potrebbe provenire dallo staff tecnico.

Secondo quanto riportato da "Spicchi di Arancia", infatti, la società biancoverde starebbe lavorando alla riconferma di Gianluca De Gennaro, in qualità di guida del roster irpino. Si parla, addirittura, di un prolungamento biennale di contratto da head coach per l'allenatore avellinese che, in caso di fumata bianca, siederebbe fino al 2022 sulla panchina della Scandone.

La Scandone avrebbe, dunque, un tassello da cui ripartire, in un puzzle difficile da decifrare ma, evidentemente, ancor più complicato da immaginare, una volta portato a termine.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sono cinque le regioni che dal 10 maggio cambieranno colore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento