menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Bat Fiba ferma il mercato, ecco quanto deve la Scandone a Maarten Leunen

Pende ancora il caso dell'ex capitano sulla società biancoverde

Non si placa la tempesta in casa Scandone: neanche il tempo di esultare per i lodi pagati nelle ultime ore che arriva la doccia fredda dal BAT (Basketball Arbitral Tribunal) della FIBA. La società biancoverde non può tornare sul mercato, a causa del mancato pagamento della cifra spettante all'ex capitano Maarten Leunen.

L'importo da pagare

Come si può evincere dalla sentenza emanata dal BAT della FIBA lo scorso 20 novembre, la Scandone avrebbe dovuto saldare al cestista americano (attualmente alla Fortitudo Bologna) una cifra pari a circa 43.974,50 euro, così ripartiti: 

  • 34.774,50 euro, per danni legati ai diritti di immagine, insieme a interessi al 5% annuo sull'importo di 17.441,25 euro a partire dal 1 luglio 2019 e sull'importo 17.333,25 euro a partire dal 1 agosto 2019, fino ad avvenuto pagamento; 
  • 4.200 euro, per la durata del processo, fino alla sentenza definitiva del BAT;
  • 5.000 euro, per il rimborso delle spese legali sostenute dall'atleta statunitense.

Il mancato saldo del lodo internazionale ha, di fatto, reso impossibile lo sblocco del mercato, proprio nel momento in cui la Scandone era in procinto di piazzare alcuni importanti colpi per rinforzare il proprio roster. In città, infatti, erano già arrivati nella giornata di ieri il pivot Silvio Stanzani e il playmaker Gianluca Marchetti, pronti a firmare un contratto per la società biancoverde. Ma, almeno per il momento, resta tutto in stand by, in attesa di un nuovo "miracolo economico" che possa scacciare via l'ennesimo problema di questa travagliata stagione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento