La Lega Pro ha deciso: "Stop alla Serie C, la quarta promossa sarà scelta per meriti sportivi"

Anche l'Avellino tra i club favorevoli alle decisioni della lega, ora la palla passa al Consiglio Federale

“Oggi abbiamo compiuto e scritto una bellissima pagina di Lega Pro. Malgrado il Paese sia nel pieno della sofferenza e nonostante le difficoltà che ogni Club sta vivendo, ci siamo confrontati con grande responsabilità, mettendoci in ascolto e dimostrando rispetto per l’altro”. Queste le parole pronunciate da Francesco Ghirelli, numero uno della Lega Pro, al termine dell’Assemblea nella quale i Presidenti si sono pronunciati sulle proposte che saranno portate al Consiglio Federale, unico organo preposto alle decisioni riguardanti l’evoluzione dei campionati alla luce del Covid-19.

Stop al campionato, promosse in B le tre capoliste, la quarta sarà scelta per meriti sportivi

I presidenti si sono dimostrati compatti: si sono detti favorevoli allo stop del campionato, al blocco delle retrocessioni e dei ripescaggi, alle promozioni in Serie B delle prime 3 squadre, al merito sportivo come parametro per far salire la quarta squadra. Le proposte riflettono pienamente la specificità della Serie C, con il suo impianto sociale unico ed originale, e la sua coerenza con le scelte fatte quel 21 febbraio, quando le partite furono interrotte, nel rispetto di quanti stavano soffrendo sotto i colpi del virus.

Ghirelli: "Abbiamo dimostrato tutti di avere un'orizzonte comune"

“Soffro per il mio Paese, mi dà dolore vedere ancora tanta sofferenza a causa di questo maledetto virus. Dopo questa giornata sono sollevato e sono felice che si sia fatta sintesi tra i legittimi punti di vista e le ragioni di tutti. La Lega Pro è formata da 60 realtà molto diverse tra loro, che oggi hanno dimostrato di avere un orizzonte comune e di essere mosse tutte da una autentica passione. Un sentimento profondo non solo per lo sport ma anche e soprattutto per quello che lo sport, e in particolare il calcio, può fare per il nostro territorio” dichiara Ghirelli. “La Federazione sta svolgendo un ottimo lavoro, e qualsiasi decisione prenderà, il senso di responsabilità e il rispetto per l’altro, soprattutto per le diversità, ci devono guidare”.

D'Agostino: "La salute viene prima della possibilità di riprendere il campionato"

Come si legge dalla nota pubblicata sul suo sito ufficiale: "L'Us Avellino, rappresentata dal suo Presidente, Angelo Antonio D'Agostino, si è espressa sui cinque punti per i quali è stata chiamata a votare. Il club si è detto favorevole alla sospensione della Lega Pro, al blocco dei ripescaggi dalla serie D, al blocco delle retrocessioni e alla promozione diretta in serie B delle capolista di ogni girone. Per quel che riguarda l'ammissione alla serie B della quarta squadra, l'Us Avellino si è espressa in favore della promozione per meriti sportivi. Su tutte e cinque le votazioni, il parere del club è risultato quello di maggioranza".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Non posso che fare mie le parole del presidente Francesco Ghirelli - ha dichiarato il Presidente D'Agostino - bisogna essere realisti, senza lasciarsi travolgere dall'ottimismo o dal pessimismo dettati dagli altalenanti momenti sociali ed economici che stiamo attraversando. Ci sentiamo parte di una famiglia che rappresenta non solo il calcio in quanto business, ma in quanto realtà fortemente ancorata al territorio e, di conseguenza, alle sue problematiche. Questo ci obbliga ad anteporre la salute dei tesserati e la tutela delle imprese che sono dietro ai club di Lega Pro alla possibilità di riprendere il campionato o di giocare i playoff".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gioco erotico finito male, uomo trasportato al Moscati con un tappo bloccato nell'ano

  • Movida ad Avellino, il sindaco Festa in diretta a "Live Non è la D'Urso"

  • Coronavirus in Campania, nuova ordinanza di De Luca su mascherine e spostamenti tra regioni

  • Miracolo a Solofra: i medici dell'Ospedale Landolfi salvano giovane madre

  • Il sindaco Festa al centro della movida, cori e selfie con i ragazzi

  • L'amministrazione comunale: "Quanto accaduto non mette in discussione il mandato di un’intera squadra"

Torna su
AvellinoToday è in caricamento