Foggia-Avellino 1-2, i lupi sfatano il tabù dello Zaccheria e calano il tris esterno

Ottima prova dei ragazzi di mister Braglia, in vantaggio al 34' con la terza rete stagionale di Santo D'Angelo; al 17' della ripresa, Bernardotto si guadagna un calcio di rigore che Santaniello trasforma. Inutile la rete, nel finale, di Vitale

L'Avellino di mister Piero Braglia sfata il tabù dello Zaccheria, stadio in cui, in Serie C, non era mai riuscita a vincere. Lo fa stasera, con una prova di forza e di superiorità, rischiando soltanto nel finale, ma portando a casa la terza vittoria stagionale, nonché il terzo colpo esterno stagionale in altrettante gare fuori casa. Contro il Foggia, finisce 1-2.

Primo tempo: vantaggio con il solito Sonny D'Angelo

Dopo un primo quarto d'ora piuttosto scialbo, con ampie fasi di studio, al 17' i biancoverdi vanno vicinissimi al gol, con Santaniello che, a due passi dalla porta, non riesce ad accarezzare in rete una preziosa palla gol creata da Rizzo. Al 25', Braglia decide di effettuare già il primo cambio, schierando Emanuele Adamo al posto di Riccardo Burgio, già ammonito. Sarà la sostituzione che cambierà le sorti del match in quanto, al 34' sarà proprio Adamo a servire Santo D'Angelo sul bellissimo cambio di fascia propiziato da Agostino Rizzo: il centrocampista ex Livorno, a porta praticamente sguarnita, realizza la rete del vantaggio, ovvero il suo terzo timbro stagionale.

Al 46' del primo tempo, sugli sviluppi di un calcio d'angolo, Simone Ciancio trova la prodezza della serata: il suo bolide al volo fulmina l'estremo difensore Fumagalli. Tuttavia, sulla traiettoria del pallone, si inseriscono alcuni giocatori biancoverdi, posizionati al di là della linea del fuorigioco, disturbando la visuale dell'ex portiere biancoverde. La prima frazione finisce, quindi, con la rete annullata e con le vivaci proteste dei calciatori irpini.

Secondo tempo: il sigillo con Santaniello e la sofferenza finale

Nella seconda frazione, l'Avellino appare in totale controllo del match, annullando tutte le iniziative offensive dei Satanelli. Al 16' della ripresa, Bernardotto riesce a proteggere palla sulla pressione di Gavazzi e a procurarsi un preziosissimo penalty che, qualche minuto più tardi, Emanuele Santaniello trasformerà con grande freddezza: l'ex attaccante del Picerno spiazza Fumagalli e sigla la rete del raddoppio.

Al 33', è il neo entrato Riccardo Maniero a sfiorare il tris serale, con un forte diagonale rasoterra che finisce poco lontano dal secondo palo. E' l'ultima, buona occasione per i biancoverdi che accusano la stanchezza e subiscono la reazione di orgoglio dei padroni di casa. Al 40' del secondo tempo, su una buona iniziativa di Mbaba Ndiaye, il neo entrato Gaetano Vitale coglie impreparato Francesco Forte, interrompendo l'imbattibilità del portiere biancoverde in campionato. I ragazzi di mister Marchionni cercano, in tutti i modi, di pareggiare i conti, ma ormai è troppo tardi e l'Avellino, quindi, può esultare per il suo terzo sigillo stagionale, ottenuto su un campo storicamente ostico.

Una grande performance di cuore, grinta e sostanza, che permette ai ragazzi del tecnico di Grosseto, Piero Braglia, di salire a quota 10 punti in classifica e a sognare in grande per una stagione iniziata, sicuramente, con il piede giusto.

Foggia-Avellino 1-2: il tabellino

FOGGIA-AVELLINO 1-2

MARCATORI: 34' pt D'Angelo (A), 17' st rig. Santaniello (A), 40' st Vitale (F).

FOGGIA (3-5-2): Fumagalli; Gavazzi, Gentile, Germinio; Kalombo (1' st Ndiaye), Raggio Garibaldi (1' st Dell'Agnello), Garofalo (35' st Vitale), Di Masi, Agostinone; Curcio (31' st Balde), D'Andrea (44' st Tascini). A disp.: Di Stasio, Moreschini, Morrone, Lucarelli, Aramini, Pompa. All.: Marchionni.

AVELLINO (3-5-2): Forte; Miceli, Dossena (31' st Rocchi), Ciancio; Rizzo, Aloi, De Francesco, D'Angelo (25' st Silvestri M.), Burgio (25' pt Adamo); Bernardotto (25' st Fella), Santaniello (25' st Maniero). A disp.: Pane, Pizzella, Tito, Errico, Mariconda, Bruzzo, Nikolic. All.: Braglia.

ARBITRO: Sig. Paolo Bitonti della sezione di Bologna.

ASSISTENTI: Sigg. Carmelo Di Pasquale della sezione di Barcellona Pozzo di Gotto, Roberto Fraggetta della sezione di Catania e Eduart Pashuku della sezione di Albano Laziale (quarto uomo).

AMMONITI: 20' pt Burgio (A), 29' pt Aloi (A), 7' st Santaniello (A), 8' st Germinio (F), 24' st Ndiaye (F) e 29' st Dossena (A) per gioco scorretto.

NOTE: Spettatori: 220 (capienza limitata a 1.000 posti). Calci d'angolo: 2-5. Recuperi: 2' pt; 3' st.

Secondo tempo

48' st - E' FINITAAAAAAAAAAA! L'Avellino espugna lo stadio "Pino Zaccheria", battendo il Foggia con il punteggio di 1-2.

47' st - Ultime speranze per il Foggia: è Fumagalli a battere la rimessa su punizione, nulla di fatto.

45' st - L'arbitro Bitonti assegna tre minuti di recupero.

44' st - Minuti di sofferenza per l'Avellino che soffre la spinta della compagine foggiana.

40' st - Goal del Foggia. Ottima progressione di Ndiaye sulla sinistra che mette la sfera in mezzo, arriva il neo entrato Vitale che, di prima, spiazza Forte.

35' st - Mister Marchionni si gioca le ultime carte: entra Gaetano Vitale, esce Vincenzo Garofalo.

33' st - Fella serve Maniero che, da posizione defilata, fa partire un diagonale che sfiora il secondo palo.

31' st - Una sostituzione a testa per le due squadre: l'Avellino sostituisce Alberto Dossena con Gabriele Rocchi. Il Foggia si gioca la carta Ibou Balde, richiamando in panchina Alessio Curcio. Con questo cambio, mister Braglia termina le cinque sostituzioni a sua disposizione.

31' st - Ci prova il neo-entrato Riccardo Maniero: un paio di finte fuori dall'area, poi la conclusione, facile per Fumagalli.

30' st - Reazione di orgoglio dei padroni di casa, ma il tiro violento di Agostinone si abbatte sul muro biancoverde.

29' st - Quinto ammonito del match, è il quarto in maglia biancoverde: Alberto Dossena.

28' st - Sponda di Dell'Agnello per Ndiaye, Miceli allontana, spazzando via la palla.

27' st - Punizione insidiosa di De Francesco, che chiama in causa Fumagalli: di pugni, l'ex di turno sventa la minaccia.

26' st - Triplo cambio per l'Avellino: escono i due marcatori dell'incontro, D'Angelo e Santaniello, insieme a Bernardotto, per lasciare spazio a Marco Silvestri, Riccardo Maniero e Giuseppe Fella.

25' st - Ammonito Ndiaye per una bruttissima entrata su Santaniello.

20' st - Calcio di punizione per il Foggia: batte Curcio, palla sul fondo.

17' st - Dal dischetto, Emanuele Santaniello, dagli undici metri, non sbaglia: palla da una parte, portiere dall'altra. I lupi raddoppiano. 0-2 allo stadio "Zaccheria"!

17' st - GOOOOOOOOOOALLLLLL DELL'AVELLINO!

16' st - Calcio di rigore per l'Avellino. Bernardotto viene atterrato in area da Gavazzi: l'arbitro Bitonti decreta il rigore.

13' st - E' ancora l'esterno di sinistra biancoverde a creare grattacapi alla retroguardia foggiana: il suo assist al centro dell'area trova Santaniello, il cui tiro viene deviato da un difensore. Sulla respinta, D'Angelo tenta il colpo da novanta, ma il tiro finisce ampiamente alto.

9' st - Grandissimo spunto di Emanuele Adamo sulla sinistra, il suo tiro-cross in area non trova però l'aggancio decisivo.

8' st - Arriva anche il primo giallo per il Foggia: brutto fallo di Germinio su Santaniello, servito da un ispiratissimo Bernardotto.

7' st - Terza ammonizione della gara per i lupi: la rimedia Emanuele Santaniello.

5' st - La prima azione della ripresa è dei padroni di casa, sull'asse dei due nuovi ingressi, Ndiaye e Dell'Agnello. La posizione del calciatore in maglia rossonera è, comunque, viziata da una posizione irregolare: si alza, dunque, la bandierina.

1' st - Rispetto alla prima frazione, il Foggia è tornato sul prato dello "Zaccheria" con due nuove forze fresche: Ndiaye e Dell'Agnello hanno preso, infatti, il posto di Kalombo e Raggio Garibaldi.

1' st - Il fischietto di gara decreta la ripresa delle ostilità: inizia il secondo tempo!

Primo tempo

47' pt - Finisce il primo tempo, con l'Avellino in vantaggio per 0-1: ma quante proteste dei calciatori biancoverdi, che chiedono al direttore di gara maggiori lumi sull'offside fischiato poco fa.

46' pt - Goal dell'Avellino! Ma l'arbitro fischia offside! Sul corner battuto da Rizzo, con conseguente allontanamento della sfera da parte della difesa foggiana, Ciancio ha scaricato un missile al volo che si è infilato alle spalle di Fumagalli. Evidentemente, però, sulla conclusione, qualche giocatore è entrato sulla traiettoria del pallone, causando il fuorigioco.

45' pt - L'arbitro Bitonti di Bologna concede due minuti di recupero.

44' pt - Free kick per il Foggia: tenta dalla distanza Curcio, nessun problema per Forte.

41' pt - Un altro calcio d'angolo per l'Avellino: Aloi prova di testa a sorprendere Fumagalli, ma la conclusione è debole.

40' pt - Secondo corner per i lupi: un ispirato Emanuele Adamo cerca la magia dalla bandierina, Fumagalli respinge di pugni e allontana la sfera.

38' pt - Prova a reagire la squadra di casa, con il solito Kalombo, ma la sfera finisce ampiamente lontana dalla porta difesa da Forte.

34' pt - Stupendo lancio dalla destra di Agostino Rizzo, a cercare il neo entrato Emanuele Adamo che, nell'area difesa dalla retroguardia rossonera, crossa rasoterra in mezzo, dove trova sia Emanuele Santaniello, sia Santo D'Angelo: è proprio il centrocampista ex Livorno a correggere in rete l'assist vincente dell'esterno biancoverde, siglando il terzo goal stagionale.

34' pt -  GOOOOOOOOOOOOAAAAAAAL DELL'AVELLINO!!!!!!!

31' pt - Kalombo continua a fare il bello e il cattivo tempo sull'out di destra: pericolosa la sua iniziativa, Forte deve intervenire provvidenzialmente per sventare ogni minaccia.

29' pt - Secondo ammonito della partita: a rimediare il giallo, stavolta, è Salvatore Aloi che, dopo un fallo rude su Curcio, rimane a sua volta a terra, dolorante.

27' pt - Primo corner per i lupi, scaturito da un tiro di De Francesco, sporcato da un difensore foggiano. Sul corner, D'Angelo, con una spettacolare rovesciata, prova la magia della serata: palla sul fondo.

25' pt - Esce Riccardo Burgio, ammonito poco fa per il fallo su Kalombo: entra, appunto, Adamo. Probabile cambio per scelta tecnica da parte di mister Braglia.

24' pt - Già aria di cambio per l'Avellino: si scalda Emanuele Adamo.

20' pt - Primo ammonito della gara: a ricevere il giallo è Riccardo Burgio, che atterra Cedric Kalombo in procinto di scattare sulla fascia destra.

17' pt - Clamorosissima chance per l'Avellino: a sprecarla è Santaniello che, ricevendo un assist dalla destra di Rizzo, getta al vento, a tu per tu con Fumagalli, l'opportunità del vantaggio.

15' pt - Tensione tra Aloi e l'arbitro Bitonti per un fallo fischiato da quest'ultimo: il fischietto di Bologna grazia il centrocampista biancoverde.

12' pt - Santaniello, con un ottimo assist, serve Rizzo che, al momento del cross, non è preciso: il suo tentativo viene intercettato da un difensore rossonero, per poi essere bloccato dall'estremo difensore Fumagalli in tuffo.

5' pt - Punizione per il Foggia: Curcio calcia in mezzo dall'out di sinistra, ma la palla trova le braccia di un Forte molto attento.

3' pt - Prima occasione per i Satanelli: ci prova Kalombo dalla distanza, tiro deviato da un difensore in maglia biancoverde.

1' pt - L'arbitro della gara, sig. Paolo Bitonti della sezione di Bologna, fischia il calcio d'inizio dell'incontro!

Foggia-Avellino, il pre-match

Un saluto a tutti i lettori di AvellinoToday! Questa sera, allo stadio "Pino Zaccheria", si affronteranno Foggia e Avellino, nel match valevole per la sesta giornata del campionato di Serie C 2020-21, girone C,

Dopo il pareggio interno con la Juve Stabia, i biancoverdi si apprestano ad affrontare la terza trasferta del campionato con un ampio turnover. La novità più importante riguarda l'esclusione della coppia d'attacco che, nella gara contro le Vespe, non era riuscita a incidere: fuori Riccardo Maniero e Giuseppe Fella, dentro, dal primo minuto, Gabriele Bernardotto ed Emanuele Santaniello. Ricordiamo che, tra le file difensive dei biancoverdi, non sarà presente alla gara di questa sera Luigi Silvestri, risultato positivo al Covid-19 nella serata di martedì. Al suo posto, rientra Alberto Dossena, di nuovo titolare dopo la prima apparizione stagionale in Coppa Italia, nella sconfitta contro il Renate (2-1). 

Rispetto all'undici iniziale schierato nel match di lunedì sera, l'allenatore dei Lupi Piero Braglia ha optato per il riposo di Gabriele Rocchi: al suo posto, Simone Ciancio che, da esterno di centrocampo, si riposiziona nel pacchetto arretrato, insieme a Dossena e Miceli. Partirà dalla panchina anche Fabio Tito, pertanto le fasce saranno presidiate da Agostino Rizzo e Riccardo Burgio. Confermati, invece, i tre mediani Salvatore Aloi, Alberto De Francesco e Santo D'Angelo.

Per il Foggia, reduce dalla sconfitta di Catanzaro (2-1), non è certo un buon momento: le varie vicissitudini che hanno portato al cambio di vari allenatori nel giro di pochi mesi e gli scarsi risultati conseguiti dalla squadra hanno fatto scattare la contestazione pacifica dei tifosi rossoneri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Guida Michelin, tra vecchie e nuove stelle ecco i migliori ristoranti campani

  • Coronavirus, in Campania Rt scende sotto 1: verso la fine della zona rossa

  • In Campania è stato raggiunto il picco dei contagi

  • Coronavirus in Irpinia, sono 194 i positivi di oggi: altri 38 ad Avellino

  • Coronavirus in Irpinia, sono 93 i positivi di oggi: altri 13 ad Avellino

  • Coronavirus in Irpinia, sono 160 i positivi di oggi: altri 27 ad Avellino

Torna su
AvellinoToday è in caricamento