Disservizio Eleven Sports, la nota dell'Us Avellino: "Pronti a rivalerci legalmente"

La nota del club biancoverde: "La società si ritiene parte lesa dal disservizio creato e, pertanto, ci tiene a far valere la voce di quei supporter che, pur distanti fisicamente, hanno sostenuto il club sottoscrivendo la tessera"

L’Us Avellino, preso atto del disagio causato da Eleven Sports ai tifosi biancoverdi durante la gara di domenica 12 Ottobre 2020 contro il Palermo, il secondo da quando è iniziato il campionato di serie C, e viste le numerose istanze ricevute dai sottoscrittori della fidelity card “1912”, comunica che in queste ore si sta attivando per rivalersi legalmente nei confronti dell’emittente licenziataria dei diritti di trasmissione in diretta delle gare del campionato di Lega Pro. La società si ritiene parte lesa dal disservizio creato e, pertanto, ci tiene a far valere la voce di quei supporter che, pur distanti fisicamente, hanno sostenuto il club sottoscrivendo la tessera. 

Va comunque sottolineato che la “1912”, in assenza di una campagna abbonamenti, è l’unico modo per sostenere il club. E’ stata ideata per creare quell’abbraccio virtuale tra i tifosi e la squadra mancato a causa dell’emergenza epidemiologica da Covid-19. Eleven Sports è soltanto una parte del pacchetto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona arancione, rossa e gialla: le Regioni che cambieranno colore prima di Natale

  • Coronavirus, in Campania Rt scende sotto 1: verso la fine della zona rossa

  • Nuovo Dpcm 3 dicembre: lo stop ai parenti e le deroghe per residenza e domicilio nelle regole di Natale 2020

  • Fabrizio Corona rompe il silenzio sul matrimonio: la presunta moglie è avellinese

  • Rinasce il Mercatone, inaugura il supermercato: maxi parcheggio e aree verdi

  • Zona rossa, scade l'ordinanza: la Campania confida nel cambio colore

Torna su
AvellinoToday è in caricamento