Coronavirus, l'US Avellino cerca di ricostruire la catena di contatti dei tre positivi

Poco chiara la vicenda del croato Nikolic

Con le attività sospese, l'US Avellino è al lavoro per ricostruire la catena di contatti dei tre membri della compagine biancoverde risultati positivi al Covid. Come riporta Ottopagine, si tratterebbe di un calciatore e due membri dello staff. La prima ipotesi è che il mini focolaio possa essere partito dal croato Nikolic, che in patria era risultato positivo; anche se il suo arrivo in Italia è stato preceduto da un tampone con esito negativo. Intanto il croato è in isolamento in un'abitazione di Atripalda perché un ulteriore tampone eseguito in Italia avrebbe dato esito positivo. Al suo arrivo in aereoporto, quindi, avrebbe potuto avere contatti con altri membri dello staff, forse proprio quelli poi risultati positivi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in Campania Rt scende sotto 1: verso la fine della zona rossa

  • Guida Michelin, tra vecchie e nuove stelle ecco i migliori ristoranti campani

  • Fabrizio Corona rompe il silenzio sul matrimonio: la presunta moglie è avellinese

  • Nuovo Dpcm 3 dicembre: lo stop ai parenti e le deroghe per residenza e domicilio nelle regole di Natale 2020

  • Rinasce il Mercatone, inaugura il supermercato: maxi parcheggio e aree verdi

  • Zona arancione, rossa e gialla: le Regioni che cambieranno colore prima di Natale

Torna su
AvellinoToday è in caricamento