rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Sport

Coronavirus, Ghirelli (Lega Pro): "Possiamo sforare fino al 10 luglio, ma il calcio deve capire l'umore della gente"

Il presidente di lega sulla ripresa dei campionati di Serie C

Si dibatte, in questi giorni, sulla ripresa dei campionati di calcio, sospesi a causa dell'emergenza coronavirus. Francesco Ghirelli, presidente della Lega Pro, ha parlato, in un'intervista a "Il Corriere della Sera", di un possibile prolungamento del termine ultimo entro il quale terminare i campionati di Serie C (tra cui, anche il girone C al quale partecipa l'Avellino):

"Deciderà il virus se il, prossimo 3 maggio, il calcio ricomincerà a vivere. Il ministro Spadafora ha indicato quella data: noi, come anche la Lega Serie A e la Lega B, abbiamo intenzione di portare a termine la stagione. Per quanto ci riguarda, ciò significa completare tutti e tre i gironi e disputare playoff e playout, sforando sino al 10 luglio".

Ghirelli, tuttavia, ammette che la ripresa del calcio giocato non è facile in un momento di massima emergenza:

"Il calcio deve capire l'umore della gente che, in questo momento, è spaventata. Sicuramente, è giusto concentrarsi su risorse e ricavi, altrimenti il sistema non reggerebbe, ma bisogna pensare anche ai valori che trasmettiamo. Dobbiamo ripensare a tante cose, ragionare senza coltivare ciascuno il proprio orticello". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Ghirelli (Lega Pro): "Possiamo sforare fino al 10 luglio, ma il calcio deve capire l'umore della gente"

AvellinoToday è in caricamento