menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, Di Somma (Us Avellino): "Situazione simile a quella dell'80, ma qui non sappiamo quando finirà"

Il ds dei lupi esprime i propri dubbi sul prosieguo della stagione corrente

Il parallelismo tra il terremoto del 1980 e l'emergenza coronavirus di oggi: due drammatiche esperienze, entrambe vissute con l'Us Avellino, la prima nelle vesti di calciatore, la seconda nel ruolo di direttore sportivo. Salvatore Di Somma commenta, ai microfoni di Radio Punto Nuovo, la fase di stallo che il club biancoverde, e tutto il calcio italiano in generale, sta attraversando:

"Sicuramente c'è qualche somiglianza, è una situazione drammatica come quella nell'80, ma quella drammaticità, con tante perdite e tanti morti, è durata otto minuti. Questa situazione non sappiamo quando è iniziata e non sappiamo quando finirà. Speriamo che finisca il prima possibile".

Nonostante le difficoltà, la squadra sta reagendo bene a questo periodo:

"I ragazzi sono dei grandi professionisti, si stanno allenando anche sotto casa. Sono in contatto diretto con mister Capuano che dà le indicazioni giuste per tenersi in forma".

Sul prosieguo della stagione, Di Somma esprime i suoi dubbi:

"Ci sono delle grandissime incertezze per il futuro, non lo so quando finirà quest'emergenza, per potersi riorganizzare ci vuole del tempo, non lo si può fare dalla mattina alla sera. Molto difficilmente verrà portata a termine questa stagione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento