Sport

Taccone e la cessione: "Finalmente persone meritevoli di attenzioni che hanno possibilità economiche"

Walter Taccone, in una intervista a 696 Tv Otto Channel chiarisce la situazione in merito alle voci di un passaggio di testimone alla guida societaria dell'Us Avellino

Walter Taccone, in una intervista a 696 Tv Otto Channel chiarisce la situazione in merito alle voci di un passaggio di testimone alla guida societaria dell'Us Avellino. L'Italpol Vigilanza srl è in effetti pronta a subentrare. "Non c'è ancora nulla di concluso, ma abbiamo degli accordi molto seri e ponderati da ambo le parti, mia e di questa società che vorrebbe rilevare la maggioranza delle quote dell'Avellino. Abbiamo intavolato un discorso costruttivo e spero che possa concretizzarsi in tempi rapidi e ragionevoli. Sì, c'è un accordo scritto, stilato per mettere su carta una serie di situazioni da concretizzare con un atto notarile nel momento in cui le quote della società dovessero transitare dalla Futura Diagnostica, che ne è proprietaria, a questa nuova società. Ci sono degli accordi, intenti da ambo le parti in base alle documentazioni che noi abbiamo passato a loro. Devono solo venire a verificare in sede e concludere la trattativa.”

Dopo tanti tentativi di gruppi imprenditoriali di acquistare l'Avellino, Taccone chiarisce: "Appena sono venute delle persone che io ritengo meritevoli di attenzioni, che hanno possibilità economiche importanti per poter valorizzare l'Avellino, come società e come squadra, ho fatto un passo indietro. Esco a testa alta perché non prendo un euro da questa cessione: l'importante è che i nuovi soci metteranno i soldi nell'Avellino per rilanciarlo.”

Sul futuro suo ruolo: "Non sarò l'amministratore unico, chi ha la maggioranza deve decidere le sorti economico-finanziarie dell'azienda. Resto come presidente onorario dell'U.S. Avellino 1912 S.r.l, con degli incarichi previsti dall'organizzazione della FIGC; una carica ufficiale all'interno della quale sono definite le responsabilità e le direttive che posso impartire. Ho chiesto ed ottenuto di essere presidente della squadra, non della società. Loro metteranno un amministratore delegato, un consiglio di amministrazione, ma credo che ai tifosi interessi poco"

Infine sul gruppo Italpol garantisce: "fattura oltre cento milioni di euro all'anno ed è presente in diverse regioni italiane tra cui Lazio, Lombardia e Campania. È una società seria, importante, che ha voglia di investire nell'Avellino. Sono riuscito a ottenere da loro un impegno importante per cui, da adesso fino a giugno, non pagheranno me ma metteranno almeno due milioni e mezzo di euro nell'Avellino garantendo liquidità, benefici e serenità per il futuro.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Taccone e la cessione: "Finalmente persone meritevoli di attenzioni che hanno possibilità economiche"

AvellinoToday è in caricamento