menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cesena è amara per l'Avellino, 3-1 al Manuzzi

L’Avellino non riesce a ripetere l’exploit con il Foggia e incassa una netta sconfitta

L’Avellino non riesce a ripetere l’exploit con il Foggia e incassa una netta sconfitta al Manuzzi contro il Cesena. Il match parte subito in salita per l’Avellino che, al 2’, è già sotto di un gol: passaggio di esterno di Jallow per Cacia che, a tu per tu con Lezzerini, non sbaglia, superando il portiere avversario con un colpo da biliardo che si insacca sul secondo palo con grande precisione. Alla metà della prima frazione, le cose potrebbero mettersi nel verso giusto per i biancoverdi, che conquistano un calcio di rigore per un’ingenuità di Cascione, che intercetta un traversone con la mano. Sul dischetto va Ardemagni che, però, si fa ipnotizzare da Fulignati. Il Cesena ringrazia e, al 27’, trova anche il gol del raddoppio: calcio di punizione battuto da Laribi, sponda di testa di Cascione, Laverone riesce soltanto a sfiorare il pallone, su cui arriva Sbrissa, che trafigge Lezzerini con una perfetta rasoiata di destro. Poco dopo il centrocampista potrebbe fare doppietta ma il suo colpo di testa sugli sviluppi di un corner battuto da Laribi termina a lato di poco.

Nella ripresa, dopo un palo colpito da Ardemagni, al 52’ il Cesena fa tris: ottima giocata dello scatenato Sbrissa, che fa correre Cacia con un bel filtrante, il centravanti la mette dentro di punta. Al 55’, l’Avellino ottiene un secondo calcio di rigore. Questa volta si presenta Castaldo, che non sbaglia la massima punizione. Le speranze dei biancoverdi di risalire la china, però, subiscono un altro duro colpo quando, al minuto 59, l’arbitro sventola il secondo cartellino giallo in faccia a Suagher. Avellino in 10 e sotto di due gol. Al 69’, Di Noia prova la gran conclusione dalla distanza, il suo tentativo esce di un niente. L'Avellino continua a spingere fino al fischio finale alla ricerca del gol che potrebbe riaprire il match ma il risultato non cambia. Cesena batte Avellino 3-1. 

Cesena-Avellino 3-1, il tabellino.

Marcatori: 2′ pt e 6′ st Cacia, 27′ pt Sbrissa, 10′ st rig. Castaldo.

Cesena (3-5-2): Fulignati; Rigione, Cascione, Scognamiglio; Fazzi, Sbrissa (26′ st Schiavone), Laribi, Di Noia (33′ st Kupisz), Mordini; Jallow, Cacia (31′ st Gliozzi).

A disp.: Agliardi, Melgrati, Perticone, Eguelfi, Moncini, Panico, Maleh, Farabegoli, Setola. All.: Camplone.

Avellino (4-4-1-1): Lezzerini; Laverone, Suagher, Marchizza, Falasco; Molina, D’Angelo (13′ st Moretti), Di Tacchio, Bidaoui (1′ st Castaldo); Morosini (19′ st Kresic); Ardemagni.

A disp.: Radu, Iuliano, Pecorini, Camarà, Ngawa, Lasik, Asencio, Paghera. All.: Novellino.

Arbitro: Baroni di Firenze. Assistenti: Chiocchi di Foligno e Vecchi di Lamezia Terme. Quarto uomo: De Remigis di Teramo.

Note: al 20′ pt Fulignati para un calcio di rigore ad Ardemagni; espulso al 14′ st Suagher per somma di ammonizioni; ammoniti 19′ pt Cascione per comportamento non regolamentare, 26′ pt Suagher, 32′ pt Sbrissa, 35′ pt Di Tacchio, 30′ st Laribi per gioco scorretto; angoli 3-2; recuperi 1′ pt e 4′ st.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, si aprono le prenotazioni per gli over 60

Attualità

Psicosi Astrazeneca, in Campania uno su tre rinuncia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento