rotate-mobile
Mercoledì, 12 Giugno 2024
Calcio

Virtus Avellino, pari col Buccino

A Cucciniello su rigore replica Pelosi all'89'

VIRTUS AVELLINO-BUCCINO 1-1

VIRTUS AVELLINO: Volpe, Della Rocca, Genovese, Ripoli, Nicodemo, Lippiello, Alleruzzo, De Maio, Cozzolino, Cucciniello C., Modano. A disposizione: Parisi, Silano, Gaeta, Inderst, Cocchia, Cucciniello A., Dello Russo, Nappi, Buonocore. Allenatore: Roberto Filarmonico.

BUCCINO: Volzone, Mejri, Imperiale, Sambataro, Dellacasa, Friedenlieb, Senatore, Santonicola, Castagna, Marrocco, Sansone. A disposizione: Raveendran, Mele, Ambrosino, Esposito, Gibba, Grieco, De Martino, Totaro, Pelosi. Allenatore: Osvaldo Ferullo.

Reti: 34' Cucciniello C. (V su rigore), 89' Pelosi (B).

Arbitro: Alessandro Angelo (Marsala).

Una doppia inferiorità numerica ed un gol beffa ad un minuto dal 90esimo costringono la Virtus Avellino a prendersi un solo punto in casa contro il Buccino. Al "Renzulli" la sfida salvezza termina 1-1 tra mille polemiche e un arbitraggio non all’altezza della situazione. Protagonista in negativo  in questa sfida è stata, infatti, la terna arbitrale che ha condizionato la gara dei padroni di casa fin dalle prime battute. Dopo 2 minuti viene annullato un goal a Nicodemo. Dal 17' bianconeroverdi rimangono in 10 per l'espulsione di Cozzolino. Al 34' Ripoli subisce fallo in area conquista il calcio di rigore. Dal dischetto bomber Cucciniello non sbaglia e porta in vantaggio i locali. Il primo tempo, nonostante tutto, si chiude sul punteggio di 1-0. Nella ripresa, però, altre decisioni discutibili e un’altra espulsione condannano la Virtus ormai restata in 9 per la doppia ammonizione di Genovese. Il Buccino cosi prende più campo e va vicino al pari colpendo 2 traverse. Poi è il caos. Arriva l'espulsione del direttore Cucciniello in panchina. L'arbitro, confermando lo stato confusionale della sua direzione di gara, prima esplel Nappi, appena entrato, estraendo il rosso, poi ritira la decisione e lo ammonisce. E così si arriva al ‘89 con gli ospiti che possono gioire quando Pelosi segna il gol del pareggio. Ma non finisce qui la personale “sfida” dell’arbitro con la dirigenza virtussina. Superato il 90' viene allontanato dalla panchina anche il presidente Petrozziello, portando a 4 i cartellini rossi sventolati nei confronti dei colori bianconeroverdi. Dopo 8 minuti di recupero arriva il triplice fischio. La Virtus Avellino è costretta suo malgrado a salire appena a quota 37 punti, mancando il sorpasso al Salernum Baronissi. Il Buccino sale a 31, restando comunque in zona play out.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Virtus Avellino, pari col Buccino

AvellinoToday è in caricamento