Martedì, 16 Luglio 2024
Calcio

Us Avellino, Gautieri: "Una piazza così non si rifiuta, dobbiamo conquistare i tifosi"

Il nuovo allenatore dei lupi si presenta alla stampa: "Dalla telefonata di ieri, non ho perso un attimo a risolvere il contratto che avevo a Trieste. Alla mia squadra cercherò di inculcare la mentalità vincente"

Ecco le dichiarazioni di mister Carmine Gautieri, nuovo allenatore dell'Us Avellino. Il tecnico napoletano, in data odierna, ha firmato il contratto che lo legherà alla società biancoverde fino al 30 giugno 2022, con opzione di rinnovo in caso di promozione in serie B o di raggiungimento della finale playoff.

"L'impatto è stato positivo: ho trovato un gruppo compatto"

Il retroscena sulla trattativa e il primo giorno in Irpinia: "Dalla telefonata che ho avuto ieri con Giovanni, non ho perso un attimo a risolvere il contratto che avevo a Trieste, l'Avellino non si rifiuta. L'impatto è stato positivo: sapevo che, quando c'è un avvicendamento sulla panchina, i calciatori potessero essere scossi. Invece, ho trovato un gruppo compatto, ragazzi molto disponibili, sono stato subito chiaro nell'esprimere il mio pensiero. Dobbiamo fare meglio, perché è nelle corde di questo gruppo".

Sul modulo che verrà adaottato: "Questa rosa può giocare con vari sistemi di gioco. Ho provato il 4-3-3 che è, sicuramente, uno dei sistemi che metteremo in campo. Ma, con la rosa completa, potremmo giocare anche con un 3-4-3 o un 3-5-2. È normale che non ne possiamo fare tanti: dobbiamo dare certezze ai giocatori. L'allenatore deve essere bravo a mettere i suoi ragazzi nelle giuste condizioni. Alcuni calciatori hanno già recepito il messaggio. Ma ci adatteremo anche in base all'avversario che ci troveremo davanti". 

"La tifoseria avellinese da sempre molto passionale, dobbiamo trascinarla"

Un messaggio ai tifosi biancoverdi: "Chiedo a loro di starci vicino, abbiamo bisogno di loro. La tifoseria avellinese è sempre stata molto passionale e avere per 90 minuti i nostri sostenitori è importante. Quello che posso assicurare è che i nostri ragazzi usciranno sempre stremati dal campo. I tifosi si conquistano con il sudore, con la forza, con l'attaccamento alla maglia, sputando sangue. Questo non deve mai mancare. Dobbiamo trascinare i tifosi e questo sicuramente accadrà".

Su un eventuale rinnovo, legato agli obiettivi da raggiungere: "I contratti vanno guadagnati con il lavoro e con la professionalità. Nelle aziende bisogna fruttare e, se frutti, il tuo lavoro viene ripagato. Lavoro tanto per fare bene, quanto per dare soddisfazioni alla società".

"Ho detto ai ragazzi: guardiamo avanti, in questo momento c'è il Catanzaro"

Sul piano psicologico: "Alla mia squadra cercherò di inculcare la mentalità vincente. Se noi stiamo attaccando, bisogna eesere pronti anche a farlo nei confronti dell'avversario, difendendo e lavorando sulle preventive e sulle seconde palle".

Quale sarà l'obiettivo della squadra? "L'ho detto ai ragazzi, è quello di guardare avanti. In questo momento, c'è il Catanzaro e sono sicuro che, attraverso i risultati, riusciremo ad arrivare più in alto possibile. Bisogna ragionare con il noi e non con l'io. Se sbagliano atteggiamento, con me, non vanno d'accordo e questa è la cosa che gli ho detto subito. Penso che noi allenatori siamo i primi responsabili, bisogna essere molto chiari con i giocatori. Nel momento in cui gli dici chiaramente cosa vuoi e cosa pretendi si è già sulla buona strada".

Un aneddoto risalente alla stagione 2003-04. In un Avellino-Atalanta di Serie B, Gautieri cancellò letteralmente il dischetto del calcio di rigore, sul penalty sbagliato poi da Marco Capparella: "L'avrebbe sbagliato lo stesso. Però vi dico anche una cosa: quella scena ci ha fatto vincere il campo, nonostante ci sia costato 10.000 euro di multa".

"Avere due giorni per preparare una partita non è facile, ma non dobbiamo trovare alibi"

Tra meno di 48 ore, si scenderà già in campo per il match contro la Fidelis Andria: "Avere due giorni a disposizione non è facile per preparare una partita. Per questo, ho valutato situazioni diverse. Ci sono, sicuramente, delle difficoltà oggettive, ma in questo momento non dobbiamo trovare alibi. Dobbiamo essere bravi nel prepararla con i giocatori che abbiamo a disposizione. Per questo, dicevo di mettere i calciatori nelle condizioni di esprimersi al massimo. Dobbiamo sperare di recuperare anche altri giocatori, soprattutto in virtù di questi impegni ravvicinati".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Us Avellino, Gautieri: "Una piazza così non si rifiuta, dobbiamo conquistare i tifosi"
AvellinoToday è in caricamento