Lunedì, 15 Luglio 2024
Calcio

Us Avellino, D'Agostino jr.: "Siamo in linea con gli obiettivi, contro la Vibonese sarà importante l'atteggiamento"

Le dichiarazioni dell'ad biancoverde in occasione dell'iniziativa 'Addobba il Natale con i Lupi': "Il campionato è ancora lungo, la dirigenza è pronta a fare qualsiasi cosa per migliorare la rosa"

In occasione dell'iniziativa "Addobba l'albero con i Lupi", ha presenziato anche l'amministratore delegato dell'Us Avellino, Giovanni D'Agostino, il quale ha parlato del momento vissuto sul campo dalla compagine biancoverde e delle prossime novità che verranno proposte dalla società irpina ai propri tifosi.

"Il girone di ritorno sarà un campionato a parte, importante sarà l'atteggiamento a Vibo Valentia"

Calciomercato e obiettivi stagionali i temi caldi: "La dirigenza è pronta a fare qualsiasi cosa per migliorare la rosa. Ovviamente, la richiesta, più che arrivare dalla piazza, deve pervenire dall'area tecnica. Noi ci confrontiamo quotidianamente, poi vedremo a gennaio cosa fare. Per quanto riguarda gli obiettivi, siamo più o meno in linea perché, anche l'anno scorso, nello stesso periodo, avevamo più o meno la stessa media punti: non c'era il Trapani e, forse, avevamo anche qualche punto in meno. Ma il campionato è lungo: come dice sempre il mister, il girone di ritorno è un campionato a parte".

Sul prossimo match contro la Vibonese: "L'atteggiamento visto sia contro la Turris che contro il Bari è stato giusto, ora dobbiamo vedere l'atteggiamento di domenica a Vibo Valentia perché, come tutti ricordiamo, lì nella passata stagione abbiamo perso il secondo posto: andammo a fare una gita, convinti di avere in pugno l'obiettivo, di conseguenza abbassammo la tensione, lasciando punti per strada contro un avversario che non era all'altezza dell'Avellino".

"Confermare mister Braglia? Se la scelta sia stata giusta o sbagliata potremmo dirlo soltanto a giugno"

Sono stati mesi particolari per l'Avellino, con mister Piero Braglia che ha goduto, comunque, della piena fiducia della dirigenza: "Se la scelta sia stata giusta o sbagliata potremmo dirlo soltanto a giugno, alla fine del campionato. Come ho ribadito più volte, sono rimasto deluso dalla squadra a Monterosi: non mi sentivo rappresentato dalla squadra, in quel momento è stata la prima volta in cui ho provato vergogna in qualità di dirigente dell'Avellino, perché l'atteggiamento non poteva essere quello, in dieci uomini, contro una squadra neopromossa, dinanzi a tifosi che avevano fatto 400 km di viaggio per sostenerci. Bisognava avere rispetto e i ragazzi, poi, hanno capito questo. Infatti, l'aria che si respira ora è molto più tranquilla, anche all'interno dello spogliatoio".

"Sul nuovo stadio stiamo rispettando la timeline. 11.000 euro di multa in 9 partite? Non siamo a teatro" 

L'ad biancoverde si è soffermato, inoltre, sul nuovo stadio e sul pugno duro adottato dal Giudice Sportivo nei confronti della società biancoverde: "Finora, abbiamo rispettato la timeline, adesso la palla passa all'amministrazione. Il sindaco Festa è convinto, lo siamo anche noi e siamo contenti di questo. Sullo stadio c'è tanto da dire: con quella di ieri, siamo arrivati a 11.000 euro di multa da quando è iniziato il campionato. C'è un codice etico stringente da rispettare, e su questo non voglio alzare un polverone, ma non si può trasformare lo stadio in un teatro. D'altra parte, c'è un rapporto idilliaco con i ragazzi della Curva Sud, la coreografia è stata fantastica, ma mi appello alla loro sensibilità: considerando che le gare in casa saranno 19, arriveremmo a dare 25.000 euro di multa alla Lega Pro. Non possiamo fare altro che adeguarci alle leggi".

"Riproporremo l'iniziativa 'Ama la tua terra: sostieni i tuoi colori' anche contro il Foggia"

Il pubblico sta rispondendo in maniera positiva alle iniziative della società biancoverde: "A parte il quasi sold out contro il Bari, con solo una quarantina di biglietti rimasti invenduti in Tribuna Montevergine Laterale, stiamo lavorando per riempire più spazi vuoti. A tal proposito, con l'iniziativa 'Ama la tua terra: sostieni i tuoi colori", abbiamo coinvolto i Forum dei Giovani della nostra provincia nell'ultima gara. Ora, vorremmo riproporre la stessa iniziativa anche contro il Foggia, coinvolgendo quelle realtà che si sono sentite escluse, oppure che non hanno fatto in tempo a partecipare. Predisporremo un ridotto per i ragazzi dai 16 ai 34 anni e un ulteriore ridotto per gli under 16". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Us Avellino, D'Agostino jr.: "Siamo in linea con gli obiettivi, contro la Vibonese sarà importante l'atteggiamento"
AvellinoToday è in caricamento