Venerdì, 19 Luglio 2024
Calcio

L'ex ds della Viterbese sponsorizza Taurino: "Gran motivatore, potrebbe far bene ad Avellino"

Le parole di Mauro Facci: "L’Avellino deve ripartire cercando di ricompattare l’ambiente, con rinnovato entusiasmo, provando a limitare gli errori commessi in passato"

Mauro Facci, direttore sportivo ed ex giocatore (del Napoli tra le tante), ha lavorato lo scorso anno con Roberto Taurino alla Viterbese. Lo stesso Facci è stato ospite di Radio Punto Nuovo nel corso de’ ‘Il Pomeriggio da Supereroi’: “Si parla da diversi anni di riforme in Serie C. Credo sia più che mai necessario attuarle finalmente perché ogni anno ci sono squadre che falliscono. Il caso del Catania è emblematico. Non è isolato, ce ne sono tante in difficoltà e urge quanto prima una riforma seria che risollevi il calcio italiano, soprattutto nelle serie minori. Avellino? È stata una sorpresa in negativo perché per blasone e valore di squadra pensavo potesse arrivare in fondo. Restano tante squadre molto forti, nel girone C vedo Catanzaro e Palermo favorite. Due squadre costruite per il salto di categoria. Negli altri gironi però ce ne sono di forti, come Padova e Reggiana. Sarà molto difficile, forse ancora di più degli altri anni. L’Avellino deve ripartire cercando di ricompattare l’ambiente, con rinnovato entusiasmo, provando a limitare gli errori commessi in passato. Se la società non è riuscita a raggiungere l’obiettivo qualcosa non ha funzionato. Si sta cercando di rinnovare, l’arrivo di De Vito lo dimostra. La ricerca di un nuovo allenatore serve per dare una svolta per affrontare la prossima stagione in un’altra maniera. Roberto Taurino ad Avellino? Ho lavorato con lui a Viterbo per alcuni mesi. È sicuramente un grande motivatore, molto bravo nella gestione del gruppo, nell’organizzazione e soprattutto a preparare la squadra con buona intensità. Da noi ha praticato il 4-3-3, anche se vedo che preferisce il 3-5-2 e lo ha dimostrato. È bravo ad esaltare il collettivo, ci punta tanto. Giustamente, perché la vera forza è proprio lì. Un difetto? È caparbio, testardo e difende le proprie idee. Non lo ritengo un vero difetto. Va avanti per la sua strada difendendo le sue convinzioni. Ha personalità e carisma, temperamento. Sicuramente potrebbe far bene in una piazza calda come quella di Avellino. Sa farsi apprezzare dai tifosi e potrebbe essere adatto, con tutto il rispetto per l’allenatore attuale. Viene dalla gavetta, ha lavorato in diversi ambienti e sa tirare fuori il meglio dai calciatori. Dal punto di vista comunicativo non ha mai avuto problemi con la piazza di Viterbo, anzi è sempre stato apprezzato. I tifosi rimasero un po’ delusi per l’esonero da parte del presidente. I tifosi e la stampa hanno un ottimo ricordo di Roberto Taurino. Ad Avellino penso non ci si possa tirare indietro. Il direttore, la società, il presidente conosceranno tutti la strategia migliore per uscire da questa situazione e fare un buon campionato. Sicuramente l’ambizione sarà quella di fare un campionato di vertice e tornare in Serie B”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ex ds della Viterbese sponsorizza Taurino: "Gran motivatore, potrebbe far bene ad Avellino"
AvellinoToday è in caricamento