rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Calcio

US Avellino, ecco Lorenzo Moretti: "Nella piazza giusta per fare il grande salto"

Le parole del giovane difensore ex Inter: "Mi ha convinto il ds De Vito a venire qui. Ad Avellino sono cresciuti calciatori come Izzo, Biraschi, Zappacosta e Djimsiti. Darò il massimo per rendere i tifosi orgogliosi di noi"

Dal ritiro di Mercogliano, il nuovo difensore dell'Avellino Lorenzo Moretti si è presentato alla stampa: "Appena il mio procuratore mi ha parlato della possibilità di venire ad Avellino, ho subito accettato. È una piazza calda e ambiziosa che può farmi crescere molto sotto tutti gli aspetti, oltre che calcistico".

"Per me l'importante è giocare, il ds De Vito è sempre stato bravo con i giovani"

Quasi venti anni dopo Vincenzo, un altro Moretti, di ruolo sempre difensore (seppur centrale, in questo caso), approda in Irpinia: "Mi hanno parlato di Enzo, so che era molto forte ed è stato il difensore più prolifico della storia dell'Avellino. Spero di raggiungere i suoi numeri in termini realizzativi. In situazioni di palla inattiva, soprattutto sui calci d'angolo, mi spingo in avanti e cerco di fare gol. Nella difesa a tre, posso fare sia il braccetto di destra (cosa che ho fatto a Pistoia e nella primavera dell'Inter ed è il ruolo che prediligo) sia il braccetto di sinistra, sia il centrale. Mi adatto a tutto, anche a fare il quinto. Per me l'importante è giocare".

Un altro retroscena sulla scelta di accettare la sfida in biancoverde: "Non nego che l'aspetto che ha influito molto sul mio arrivo ad Avellino, oltre al blasone della piazza, è il fatto che il ds De Vito abbia lanciato grandi giocatori, come Izzo, Biraschi, Zappacosta, Djimsiti e tanti altri. Il direttore mi ha voluto e questo mi ha spinto a venire qui. Questa è la piazza giusta per fare il salto, il direttore è sempre stato molto bravo con i giovani".

Su mister Roberto Taurino: "È un allenatore che ci aiuta molto, è molto presente e ci ha spiegato il modo di vedere la fase difensiva".

"Il mio obiettivo è migliorarmi ogni giorno, dobbiamo sudare la maglia"

Sul contratto che lo lega all'Avellino e sulla clausola imposta dal club neroazzurro: "Sono felice che l'Inter abbia messo il diritto di recompra, ma ciò che mi interessa è migliorarmi ogni giorno per poter fare il salto di categoria e di qualità sia personale che di squadra".

"C'è l'obiettivo di fare qualcosa di importante, tassello dopo tassello, allenamento dopo allenamento: sudare la maglia, fare il nostro meglio e raggiungere importanti obiettivi. La piazza deve essere ripagata. Quello che posso dire ai tifosi è che darò il massimo, per far sì che possano essere orgogliosi di noi. Sono sicuro di essere pronto a tutto e lo farò vedere in campo" conclude Moretti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

US Avellino, ecco Lorenzo Moretti: "Nella piazza giusta per fare il grande salto"

AvellinoToday è in caricamento