rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Calcio

Totò Fresta e l'Avellino tra le "Storie di bomber e di gente di provincia"

Il nuovo progetto editoriale, a cura di Cristiano Carriero, ripercorre l'esperienza in biancoverde di un attaccante amato da tutti i tifosi irpini

Ci sono anche Salvatore Fresta, per tutti i tifosi biancoverdi Totò, e il suo Avellino nel nuovo progetto editoriale a cura di Cristiano Carriero. Il libro, dal titolo "Storie di bomber e di gente di provincia", edito da Les Flaneurs Edizioni, ripercorre una raccolta di racconti su calciatori che hanno militato in squadre e categorie di provincia, apprezzati soprattutto per le proprie doti umane, ancor prima che tecniche.

Un implacabile attaccante nel cuore dei tifosi biancoverdi

Totò Fresta, che ha militato nell'Avellino in tre diverse occasioni (dal 1992 al 1995 e nelle stagioni 1996-97 e 2001-02) ha lasciato un ricordo indelebile nella tifoseria irpina. Memorabili rimarranno, ad esempio, i gol segnati nella doppia sfida playoff di Serie C contro il Siracusa (nella stagione 1994-95), in particolar modo la prodezza siglata nel match di andata contro i siciliani, oppure la rete che decise il derby contro la Salernitana il 1° maggio 1993.

"Storie di bomber e di gente di provincia" è un tuffo nella polvere degli stadi di periferia, tra fango e sudore, dove il calcio non è solo uno sport ma una religione pagana con i suoi riti e le sue divinità. Questo libro è il racconto nostalgico della vita di uomini, ancor prima che calciatori, che con le loro gesta dentro e fuori dal campo hanno infiammato il cuore dei tifosi, assurgendo al ruolo di eroi contemporanei, simboli di un calcio dal gusto rétro e di un senso di appartenenza ormai fuori moda.

Storie di bomber e di gente di provincia-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Totò Fresta e l'Avellino tra le "Storie di bomber e di gente di provincia"

AvellinoToday è in caricamento