rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
Calcio

L'Avellino parte con il piede sbagliato e scivola a Pescara: 1-0

Una rete di Facundo Lescano al 18' della ripresa fa gioire gli abruzzesi. Plizzari decisivo su Murano e Kanoute nel finale

Parte con il piede sbagliato il cammino dell'Avellino nel campionato di Serie C, girone C. Nel match valevole per la prima giornata della regular season, il Pescara si impone sui biancoverdi tra le mura dello Stadio "Adriatico-Giovanni Cornacchia" con il punteggio di 1-0.

Primo tempo: pochissime emozioni e quattro cartellini gialli

Prima frazione avara di emozioni, almeno fino al 12', minuto in cui gli abruzzesi scaldano i motori: Facundo Lescano riceve palla, sistemando la mira con il destro e calciando di sinistro, impegnando seriamente Richard Marcone, costretto a rimediare in angolo.

Un quarto d'ora più tardi, risponde l'Avellino: Mamadou Kanoute, dalla sinistra, serve Giuseppe Guadagni che, di prima, calcia di sinistro. La conclusione, di controbalzo, è debole e facile preda per l'estremo difensore dei Delfini, Alessandro Plizzari. Al 36', l'ala ex Paganese ci riprova con un diagonale rasoterra di sinistro che, tuttavia, va ben lontano dal primo palo della porta difesa da Plizzari.

Secondo tempo: Lescano punisce i biancoverdi, Plizzari decisivo su Murano e Kanoute

Nella seconda frazione, il doppio cambio optato da mister Alberto Colombo − fuori Gianluca Germinario e Marco Delle Monache, dentro Emmanuel Gyabuaa e Aristidi Kolaj − rivoluziona in positivo l'approccio alla gara dei padroni di casa. All'11', Luca Mora calcia dalla distanza e sfiora il palo di destra. Tre minuti dopo, è proprio il neoentrato Kolaj ad andare vicinissimo al gol, sfruttando una grossolana ingenuità di Manuel Ricciardi in fase di disimpegno: l'esterno offensivo albanese si invola in area e, a tu per tu con Marcone, prova a batterlo con un pallonetto, sfiorando di poco il palo destro.

Il gol è comunque nell'aria e arriva al 18' del secondo tempo, sul terzo corner per il Pescara: dalla bandierina di sinistra, Erdis Kraja mette il pallone al centro dell'area, dove irrompe Facundo Lescano che, di testa, anticipa Ramzi Aya e Fabio Tito e batte Marcone. 

L'Avellino sembra un pugile frastornato e il triplo cambio effettuato da mister Roberto Taurino − Claudiu Micovschi, Jacopo Dall'Oglio e Agostino Rizzo al posto di Fabio Tito, Daniele Franco e Manuel Ricciardi − sembra non sortire gli effetti sperati. Il Pescara, infatti, va vicino al gol del raddoppio in almeno quattro occasioni: prima con Kraja, poi con Kolaj, quindi con Luigi Cuppone e infine con Luca Mora.

L'ingresso in campo di Antonio Di Gaudio, subentrato al 25' al posto di Giuseppe Guadagni, prova a scuotere gli animi in casa biancoverde: il fantasista palermitano, al 34', serve un cioccolatino a Jacopo Murano che, di destro, scaglia un violento tiro respinto da Plizzari.  L'estremo difensore del Pescara toglie, poi, la sfera dai piedi dello stesso Di Gaudio, finendo sul sinistro di Claudiu Micovschi che, però, spreca malamente. L'estremo difensore scuola Milan si ripete, poi, con un intervento altrettanto prodigioso a un minuto dalla fine del tempo regolamentare, allorquando Mamadou Kanoute entra in area, finta su un paio di avversari e calcia verso la porta, Plizzari respinge di piedi e manda in corner la sfera. 

Non bastano i quattro minuti di recupero e l'inserimento di Raffaele Russo nella mischia a cambiare le sorti della gara: il triplice fischio del signor Tremolada di Monza consegna i tre punti agli abruzzesi, decretando il primo passo falso stagionale per gli irpini al primo round stagionale. Domenica 11 settembre, alle ore 17:30, l'Avellino avrà la possibilità di rifarsi allo Stadio "Partenio-Lombardi", in occasione del derby contro il Gelbison.

Pescara-Avellino 1-0: il tabellino

PESCARA-AVELLINO 1-0
MARCATORI
: 18' st Lescano (P).
PESCARA (4-3-3): Plizzari; Cancellotti, Pellacani, Ingrosso, Milani; Germinario (9' st Gyabuaa), Kraja (31' st Palmiero), Mora; Cuppone (45' st Brosco), Lescano (31' st Tupta), Delle Monache (9' st Kolaj). A disp.: D'Aniello, Sommariva, Boben, De Marino, Mehic, Saccani, Desogus, Vergani. All.: Colombo.
AVELLINO (3-4-3): Marcone; Illanes, Aya, Zanandrea (43' st Russo); Ricciardi (20' st Rizzo), Casarini, Franco (20' st Dall'Oglio), Tito (20' st Micovschi); Guadagni (25' st Di Gaudio), Murano, Kanoute. A disp.: Antignani, Pizzella, Auriletto, Moretti, Garetto, Maisto, Matera, Ceccarelli, Gambale. All.: Taurino.
ARBITRO: Sig. Paride Tremolada della sezione di Monza.
ASSISTENTI: Sig.ri Stefano Camilli della sezione di Foligno, Andrea Cravotta della sezione di Città di Castello.
AMMONITI: 21' pt Franco (A), 30' pt Cancellotti (P) e 42' pt Mora (P) per gioco scorretto, 34' pt Murano (A) per comportamento non regolamentare, 5' st Delle Monache (P) e 47' st Illanes (A) per proteste.
NOTE: Angoli: 4-2. Recuperi: 0' pt, 4' st.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Avellino parte con il piede sbagliato e scivola a Pescara: 1-0

AvellinoToday è in caricamento