rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Calcio

Pescara-Avellino, Colombo: "C'è grande motivazione e voglia di giocare davanti al nostro pubblico"

Le parole del tecnico biancoazzurro alla vigilia del match di domani: "Grande rispetto per l'Avellino, ha preso giovani che l'anno scorso hanno fatto un buon campionato e ha comunque delle certezze. Conterà chi avrà più voglia di portare a casa la vittoria"

Ecco le dichiarazioni di mister Alberto Colombo alla vigilia del match Pescara-Avellino, valevole per la prima giornata del campionato di Serie C, girone C, in programma domani allo Stadio "Adriatico-Cornacchia" alle ore 20:30: "C'è grande motivazione, grande voglia di giocare davanti al proprio pubblico. Anche oggi, c'è stata grande vicinanza della Curva Nord verso questi ragazzi, a patto che si rispetti il dogma che tutte le tifoserie vogliono, ossia quello di onorare la maglia. Ed è un dovere professionale di ognuno di noi, al di là della piazza, a maggior ragione che si giochi in un contesto come quello di Pescara".

"Conterà soprattutto una cosa: chi avrà più voglia di portare a casa la vittoria"

Sul match di domani: "Arriviamo a quest'impegno con un discreto livello di preparazione, le amichevoli hanno avuto alti e bassi, come è normale che avvenga durante la fase di preparazione. Chi è appena arrivato ha bisogno di tempo per trovare la forma, altri potrebbero già essere a buon punto. Conterà soprattutto una cosa: chiaro che l'approccio fa sempre la differenza, ma, a lungo andare, dove la condizione fisica potrebbe venire meno da entrambe le parti, vincerà chi avrà più voglia di portare a casa il risultato, attraverso la determinazione e la capacità di soffrire, a maggior ragione in queste prime fasi della stagione".

"Anche l'Avellino, come noi, ha vissuto un momento di cambiamento radicale"

Sull'Avellino: "Ha vissuto, come noi, un momento di cambiamento radicale della rosa. Ha preso giovani che, l'anno scorso, hanno fatto un buon campionato: Guadagni, Russo, Ricciardi. Hanno, comunque, delle certezze, da Aja a Tito. Non so quale sarà la formazione e come Taurino affronterà la gara, mi interessa relativamente. So quello che ha fatto finora l'Avellino e ci regoleremo in base a questo. Grande rispetto per loro, fermo restando che dovremo incutere il giusto timore, facendolo, al di là del nostro blasone, attraverso una prestazione di sostanza, ancor più che di tecnica".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara-Avellino, Colombo: "C'è grande motivazione e voglia di giocare davanti al nostro pubblico"

AvellinoToday è in caricamento