rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024
Calcio

Monterosi-Avellino, Pazienza: "Domani servirà grande prova, la squadra sta bene. Ecco quando rientrano Tito e Dall'Oglio"

Avellino impegnato allo stadio Gaetano Bonolis di Teramo domenica alle ore 18.30, mister Pazienza presenta la sfida contro il Monterosi

Ritrovato il successo al Partenio, l'Avellino torna ad affrontare una nuova trasferta. La squadra sarà impegnata domani pomeriggio, alle ore 18.30, contro il Monterosi. Mister Michele Pazienza in conferenza stampa presenta la sfida dello stadio Gaetano Bonolis di Teramo: "Affrontiamo un avversario che viene da una bellissima vittoria ottenuta su un campo difficile (contro l'Audace Cerignola, ndr) ma anche da una prestazione importante fatta su un campo altrettanto difficile come quello della Casertana. È una compagine che sta facendo cose interessanti nel suo percorso, si è rinforzata nel mercato di gennaio, portando a sua disposizione calciatori di valore per la categoria. Noi arriviamo a questa gara con quel pizzico di serenità in più che ci ha dato la possibilità di ritrovare la gioia davanti ai nostri tifosi e ci ha permesso di lavorare al meglio durante la settimana. Siamo consapevoli che, per conquistare un risultato positivo, servirà una grandissima prestazione perché sfideremo un avversario forte e preparato, soprattutto sul gioco aereo. Dobbiamo farci trovare pronti su queste situazioni perché andiamo un po' in difficoltà, dobbiamo alzare ancora di più l'attenzione".

Che tipo di atteggiamento servirà? "Sul modulo non mi esprimo perché poi bisognerà mettere in campo le caratteristiche e la voglia giusta. Servirà l'atteggiamento che ci ha portato ad avere degli ottimi risultati fuori casa, mi aspetto di riprendere da quelle cose lì che ci hanno dato vantaggio e tantissimi punti. Per quanto riguardo il tipo di match, ci saranno tante gare nella stessa e dobbiamo essere pronti e preparati ad affrontarle tutte. Nei minuti iniziali probabilmente ci sarà la fase di studio e di conoscenza, poi ci saranno delle situazioni e degli episodi che andranno a determinare e ad incidere nella gara. Dobbiamo portare questi episodi dalla nostra parte, per farlo bisognerà crederci e volerlo più del Monterosi".

Sull'emergenza a centrocampo: "Quando ci siamo mossi sul mercato di gennaio, ma anche quando si costruisce una squadra in estate, lo abbiamo fatto con l'ottica di creare delle situazioni che possano essere affrontate in maniera ottimale nel periodo dell'emergenza. Sapevamo di dover intervenire a gennaio perché, avvicinandoci alla fine del campionato, cominciano ancora di più a svilupparsi situazioni, che possono portare a perdere elementi, come l'accumulo delle ammonizioni. Siamo abbastanza coperti. Llano? Può essere una soluzione in più. Per caratteristiche, con il 4-3-3, potrebbe fare sia la mezzala che l'attaccante esterno. Nel 3-5-2 può fare sia la mezzala che il quinto. È un giocatore duttile. Se continua a lavorare così come sta facendo, ci darà una mano. Ad oggi è un ragazzo che si sta impegnando tanto, ha bisogno di un po' di tempo in più, ma è sulla buona strada".

Su D'Ausilio, Rocca e Frascatore: "Dal punto di vista mentale hanno portato energia fresca. Questo ci ha dato una mano, ci ha aiutato nell'immediato, anche in una fase delicata come la partita dell'altra sera. Ma ciò non vuol dire che loro debbano trascinare il tutto. Devono dare il loro contributo, come dovrà farlo l'intero gruppo. Avevamo bisogno di energie mentali fresche e di calciatori liberi mentalmente perché i ragazzi, che fino ad oggi hanno spinto, avevano bisogno di questa mano. Ora bisognerà preparare un grande finale di stagione. Frascatore bloccato in difesa? Ha fatto il terzino, il centrale e il braccetto nella sua carriera. È un giocatore che per caratteristiche può adattarsi a questi ruoli, in queste zone del campo. Poi vedremo di volta in volta dove schierarlo in base alle esigenze e alle caratteristiche degli avversari. De Cristofaro? È arrivato con voglia ed entusiasmo, si è visto nelle prime gare dove ha speso tantissimo. Ha trovato anche la via del gol e dell'assist. La sua caratteristica principale è recuperare il pallone e servire i compagni, ma non bisogna creare altre aspettative su di lui. Tutto ciò che viene deve essere qualcosa di più, ma non il suo compito. Questo lo dico soprattutto a lui".

Sui tifosi: "Aver ristabilito questo tipo di rapporto, attraverso il risultato che è la migliore medicina, può essere un vantaggio e una forza in più. Deve essere una spinta ulteriore".

Sugli indisponibili: "Tito e Dall'Oglio dovrebbero rientrare a metà della prossima settimana. Varela è stato operato, ci vorrà un mese e mezzo circa. Tozaj sta iniziando a stare bene. Cionek ha avuto delle difficoltà ad inizio settimana, ma è stato recuperato pienamente. Dal punto di vista fisico, i ragazzi stanno bene e siamo pronti per la partita di domani".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monterosi-Avellino, Pazienza: "Domani servirà grande prova, la squadra sta bene. Ecco quando rientrano Tito e Dall'Oglio"

AvellinoToday è in caricamento