rotate-mobile
Calcio

L'Avellino si sveglia troppo tardi contro un Monopoli cinico, al "Veneziani" finisce 2-1

I Gabbiani si aggiudicano la sfida con le reti di Starita (11' pt) e Montini (23' pt). Vano, ai Lupi, il gol di Casarini al 39' della ripresa

Seconda sconfitta stagionale per un'Avellino, ancora una volta, arrendevole e in grado, soltanto nei minuti finali, di impensierire l'avversario. Allo stadio "Vito Simone Veneziani", nel match valevole per la terza giornata del campionato di Serie C, girone C, i Lupi vengono sconfitti dal Monopoli con il punteggio di 2-1.

Monopoli-Avellino 2-1: le immagini

Primo tempo: Kanoute si divora il gol al 6', poi uno-due micidiale di Starita e Montini

Eppure, la prima, clamorosa occasione della gara è per l'Avellino: dalla destra, Giuseppe Guadagni mette un cross in mezzo perfetto per Mamadou Kanoute, ma l'attaccante senegalese, di testa, a tu per tu con Thomas Vettorel, manda la palla alta sopra la traversa.

L'iniziale intraprendenza degli uomini di mister Roberto Taurino dura poco: al minuto 11, i Gabbiani sorprendono i Lupi sull'out di destra, con una micidiale triangolazione tra Mattia Montini e Mattia Rolando che porta il numero 10 monopolitano a crossare in mezzo, dove irrompe Ernesto Starita che, di testa, batte Richard Marcone per il vantaggio dei padroni di casa.

Dopo appena dodici minuti, arriva il raddoppio dei ragazzi di mister Giuseppe Laterza: preziosa palla recuperata a centrocampo da Zaccaria Hamlili, che serve immediatamente Mattia Montini. Il numero 11 del Monopoli avanza per qualche metro e, con un destro violento sul secondo palo, trafigge Marcone. 

Al 38' il "Veneziani" si infiamma, ancora sull'asse Hamlili-Montini: cross dalla destra del centrocampista ex Bari e tentativo di "scorpione" dell'autore del secondo gol della serata. La sfera oltrepassa la traversa, ma il fantasista del Monopoli riceve comunque gli scroscianti applausi del proprio pubblico.

Secondo tempo: Casarini accorcia le distanze, ma non basta

Nella ripresa, mister Taurino prova a correggere un'Avellino frastornata e incapace di reagire nella prima frazione, schierando Daniele Franco e Raffaele Russo al posto di Giuseppe Guadagni e Claudiu Micovschi, Al 5' del secondo tempo, un problema fisico accorso a Gianmaria Zanandrea costringe il tecnico salentino al terzo cambio: dentro Agostino Rizzo e cambio modulo da 3-4-3 a 4-3-3, con Manuel Ricciardi e lo stesso Rizzo impiegati nel ruolo di terzini.

Al 19', dopo una timida reazione dei Lupi con due occasioni poco pericolose capitate a Franco e Russo, arriva la palla gol per i biancoverdi: dai 30 metri, Federico Casarini riceve la sfera e, di prima, sfodera una staffilata che si infrange sulla traversa e, per poco, non varca la linea di porta.

Sei minuti più tardi, il Monopoli prova a chiudere virtualmente la contesa: Ernesto Starita avanza a tutto gas per corsie centrali e serve Mattia Montini che, però, spreca, calciando in curva.

Mister Taurino comprende che non c'è più tempo da perdere e getta nella mischia anche Antonio Di Gaudio e Jacopo Murano, che rimpiazzano Jacopo Dall'Oglio e Mamadou Kanoute. Nuovo cambio modulo, dunque, con un 4-2-4 che, al 39', sembra dare i suoi frutti: questa volta, Federico Casarini è più fortunato e viola la porta difesa da Thomas Vettorel, con una conclusione potente e precisa che l'estremo difensore del Monopoli riesce soltanto a deviare, senza evitare però che finisca in rete.

Gli irpini tentano l'arrembaggio finale, ma si scoprono e il Monopoli può attaccare in contropiede: al minuto 42, il neoentrato Niccolò Corti taglia centralmente tutta la metà campo biancoverde ma, al momento della conclusione, viene intercettato da Ramzi Aya. Non bastano nemmeno i quattro minuti di recupero concessi dal signor Adalberto Fiero di Pistoia: i Gabbiani sfatano il tabù Avellino, infliggendo ai Lupi la seconda sconfitta stagionale.

L'Avellino resta, pertanto, a quota un punto in classifica, al terzultimo posto, in coabitazione con il Messina, prossimo avversario proprio degli uomini di mister Taurino nel match di domenica 18 settembre 2022, allo Stadio "Partenio-Lombardi" (ore 17:30). Dopo sole tre giornate, il tecnico di Lecce è in discussione e la sfida contro i peloritani può già significare un importante crocevia per la stagione e per gli obiettivi del club irpino, in un'annata iniziata tutt'altro che con il piede giusto.

Monopoli-Avellino 2-1: il tabellino

MONOPOLI-AVELLINO 2-1
MARCATORI
: 11' pt Starita (M), 23' pt Montini (M), 39' st Casarini (A).
MONOPOLI (4-2-3-1): Vettorel; Viteritti, Bizzotto, Fornasier, Falbo; Vassallo, Hamlili; Rolando (19' st Manzari), Montini (35' st Corti), Starita (39' st De Santis); Simeri (35' st Bussaglia). A disp.: Avogadri, Iurino, Cristallo, Piarulli, Ahmetaj, Cirrottola. All.: Laterza.
AVELLINO (3-4-3): Marcone; Moretti, Aya, Zanandrea (5' st Rizzo); Ricciardi, Dall'Oglio (31' st Murano), Casarini, Micovschi (1' st Russo); Guadagni (1' st Franco), Gambale, Kanoute (32' st Di Gaudio). A disp.: Pizzella, Antignani, Auriletto, Rizzo, Garetto, Matera, Ceccarelli, Trotta. All.: Taurino.
ARBITRO: Sig. Adalberto Fiero della sezione di Pistoia.
ASSISTENTI: Sig.ri Davide Stringini della sezione di Avezzano, Ivan Catallo della sezione di Frosinone, Michele Delrio della sezione di Reggio Emilia (quarto uomo).
AMMONITI: 27' pt Bizzotto (M), 29' pt Starita (M), 32' pt Dall'Oglio (A), 43' pt Micovschi (A), 17' st Vassallo (M).
NOTE: Angoli 1-1. Recuperi: 1' pt, 4' st.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Avellino si sveglia troppo tardi contro un Monopoli cinico, al "Veneziani" finisce 2-1

AvellinoToday è in caricamento